Martedì 25 Aprile 2017

Intitolata una piazza a Coriano al poeta Olmeda O'Brien nel giorno del suo 90esimo compleanno

Martedì 10 Gennaio 2017 - Cattolica - Valconca, Riccione
La targa appena scoperta

E' stata intitolata ieri, lunedì 9 gennaio, a Coriano una piazza al poeta Olmeda O’Brien, situata nella frazione di Ospedaletto, antistante alle scuole elementari e all’inizio di via Don Milani. Un riconoscimento dovuto che giunge rapidamente grazie all’impegno dell’Amministrazione Comunale e alla disponibilità della prefettura di Rimini, che ha permesso questa intitolazione in tempi così brevi dalla scomparsa dell’artista corianese. 

Nato a Roma nel 1927 da genitori romagnoli, Olmeda O'Brien torna nella terra degli avi a tre anni, dimorando tra Ospedaletto, Cerasolo Ausa e Pedrolara. Personaggio eccentrico e ispirato, celebre nella memoria dei corianesi, si spegne nel 2012 a Morciano. Olmeda è, fin da subito, selvaggiamente, poeta: il primo concorso di poesia dialettale lo vince a diciotto anni, a Santarcangelo di Romagna, ex-equo con un altro poeta, di nome Tonino Guerra. Da allora, Olmeda pubblica numerose raccolte poetiche, in lingua italiana e in dialetto romagnolo (che ottengono altrettanto numerosi allori e premi), mentre alla sua terra regala La storia di Ospedaletto. Tra le molte imprese culturali, si ricorda la feconda collaborazione con la rete televisiva Vga Telerimini.

”Noi famigliari ringraziamo di cuore tutti coloro che ci hanno aiutato nel perseguire questo riconoscimento al merito per nostro padre - le parole dei figli di Olmeda O'Brien -, in particolare il sindaco Mimma Spinelli e la giunta comunale, che col loro appoggio hanno reso possibile questo risultato. Il rendere merito a nostro padre, che ha dedicato tutta la sua vita all’arte, la cultura e la poesia ha per noi un valore immenso, che corona il sogno di una vita, ne siamo veramente onorati. Un grazie d cuore anche agli amici di nostro padre, che con calore e affetto ci sono sempre stati vicini nel perseguire questo obbiettivo: nostro babbo ne sarà felice da lassù!!!”

“Oggi per Coriano è una giornata importante - ha sottolineato il sindaco Domenica Spinelli -, intitolare questa piazza ad Olmeda O’Brien è un momento istituzionale di grande valore per l’intera comunità. Prima di Natale, andai nella scuola elementare per chiedere aiuto ai nostri scolari, un sindaco non può e non deve, a mio avviso, fare da solo, ha bisogno di aiuto soprattutto quando si ha la responsabilità di fissare una data importante nella storia. Conobbi Olmeda nel 2010, mi fece contattare per conoscere un consigliere regionale, io andai a casa sua e subito fui colpita dal suo estro e dalla sua semplicità nel raccontare le difficoltà di una vita vissuta tra lavoro, sacrificio e responsabilità di un papà verso una famiglia numerosa. I suoi occhi si illuminavano nel recitare le sue poesie e ancor più si illuminavano quelli di Eugenia, sua moglie, luccicanti e pieni di emozione. Gli amici di O’Brien avevano espresso questo desiderio, quindi l’amministrazione comunale che guido si è subito attivata perché il poeta ha scritto numerosi libri portando Coriano nel cuore. Per noi è un onore oggi, insieme alla famiglia, agli amici e ai bambini delle due scuole, ed è stata forte la commozione di tutti nell’ascoltare le due poesie recitate da due ragazzi e nello scoprire il nome della piazza sotto un drappo arancione, simbolo della famiglia che a sua volta copriva la bandiera d’Italia. Grazie allo sponsor Unipolsai, abbiamo deciso di dedicare un pomeriggio al ricordo del poeta e di realizzare un libro con una raccolta speciale di sue poesie. La mattinata si è conclusa con forte applauso per fare gli auguri ad Olmeda O’Brien visto che oggi avrebbe compiuto 90 anni, un grazie a tutti perché insieme abbiamo scritto una pagina di storia a Coriano”.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it