Lunedì 11 Dicembre 2017

Riordino ospedali romagnoli, il sindaco di Rimini: "Così migliora la sanità per la città e non solo"

Martedì 10 Gennaio 2017 - Rimini
Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, giudica positivamente il documento di riordino della rete ospedaliera romagnola

Gnassi: "Non ci è stato tolto nulla, anzi sono state in particolare potenziate Neonatologia e Cardiologia. La polemica sui Nidi? Abbiamo dato risposta a cento famiglie"

Sui servizi per le persone "non recederemo di un millimetro". E' la promessa che fa il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, durante il suo primo incontro con la stampa dell'anno. Ieri la Conferenza territoriale sociale sanitaria ha dato il via libera quasi all'unanimità al documento per il riordino della rete ospedaliera romagnola, che migliora la sanità per la città e non solo. "Non ci è stato tolto nulla", anzi sono state in particolare potenziate Neonatologia e Cardiologia. 

Anche agli asili nido, al centro della polemica negli ultimi mesi per il bando di parziale privatizzazione, "non togliamo niente". Al Comune, ricorda il primo cittadino, sono stati tagliati 30 milioni di euro di trasferimenti statali. Rispetto agli altri sistemi regionali, rimarca, "eravamo indietro" e la scelta è stata quella di "non chiudere sei sezioni" e "dare il servizio a 100 famiglie", grazie a "un sistema pubblico forte con un piccolo tassello privato".

In merito agli strali dei sindacati, già scesi in piazza e ancora sul piede di guerra pure per il mancato rispetto dell'intesa sulle relazioni firmata lo scorso aprile, Gnassi si limita a commentare che "ci incontreremo sui progetti e discuteremo".

Più spazio invece alla coalizione che lo sostiene in consiglio comunale, che vede nel Partito democratico il "perno" su cui si inseriscono le altre forze civiche e in particolare Patto civico che ha tra i fondatori il parlamentare Sergio Pizzolante. Una "scommessa enorme, un'alleanza su un progetto di cambiamento della città", che sta dando i suoi frutti. La maggioranza è "coesa e compatta su partite non semplici - evidenzia il primo cittadino - come il bilancio, la sanità, la scuola e i lavori pubblici". La conferma che sui progetti è necessaria "una sintesi". La coalizione, conclude, è "molto forte, il progetto vince sempre". 

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it