Giovedì 19 Luglio 2018

Sale giochi e scommesse controllate dalla Polizia: decine di persone identificate a Rimini

Mercoledì 10 Gennaio 2018 - Rimini
La Polizia di Stato di Rimini durante i controlli

Finisce in prigione un pregiudicato napoletano, trovata droga in due scuole: marijuana nei bagni e modiche quantità a due studentesse minorenni

E' intensa l'attività della Polizia di Stato nel territorio riminese; negli ultimi giorni sono stati controllati 180 persone e 65 autoveicoli. sale giochi, sale scommesse e video lottery, all’interno dei quali sono stati identificati e controllati gli avventori risultati in gran parte essere noti alle Forze di Polizia in quanto con pregiudizi o precedenti. E' stato condotto in prigione un pregiudicato napoletano al quale è stata annullata la misura alternativa. Inoltre controlli in alcune scuole hanno portato a scoprire droga in modica quantità addosso a due studentesse e alcuni grammi di marijuana nei bagni.

E' stato arrestato un pregiudicato di origini napoletane, destinatario di un ordine di carcerazione, essendogli stata sospesa la misura alternativa e sono state denunciate altre tre persone: una perché inottemperante alle prescrizioni del foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Rimini, un'altra perché sorpresa a guidare sotto l’influenza dell’alcol e una terza per violazione delle disposizione in materia di ingresso e permanenza sul territorio nazionale.

Sono state oltre 180 le persone identificate e 65 i veicoli sottoposti a verifiche e controlli da parte della Polizia di Stato nell'ambito di servizi che hanno visto coinvolti agenti delle Volanti e della Squadra Mobile, con l’ausilio degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, dei cinofili nella verifica della regolarità delle attività di sale giochi, sale scommesse e video lottery, all’interno dei quali sono stati identificati e controllati gli avventori. I controlli effettuati nel territorio riminese all’interno di questi esercizi pubblici hanno consentito di accertare, in più occasioni, che una buona percentuale degli avventori risulta essere nota alle Forze di Polizia in quanto con pregiudizi o precedenti.

Nella mattinata di mercoledì 10 gennaio, agenti della Polizia di Stato con l’ausilio dell’unità cinofila, di concerto con il responsabile delle strutture scolastiche (che ha richiesto l’intervento dei poliziotti e autorizzato l’accesso degli uomini della Questura di Rimini) hanno eseguito un un’accurata attività di prevenzione e contrasto all’uso e allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte di studenti in alcuni istituti scolastici superiori di Rimini. I controlli hanno interessato in particolar modo un centro di formazione di Marina Centro e un Polo scolastico della zona di Viserba. Il fiuto del cane ha permesso di individuare il possesso di due ragazze minorenni - segnalate alla locale Prefettura e affidate subito ai loro genitori - di una modica quantità di sostanza stupefacente, e di rinvenire, ben nascosti all’interno dei bagni della scuola, alcuni grammi di marijuana.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it