Lunedì 22 Gennaio 2018

Guardia di Finanza e cani antidroga in azione tra Rimini e Riccione: un arresto e una denuncia

Venerdì 12 Gennaio 2018 - Riccione, Rimini
Parte del materiale sequestrato sul tavolo dei finanzieri e del cane antidroga

Un'operazione nella notte tra il 10 e l'11 gennaio ha portato anche al sequestro di circa 250 grammi di cocaina e marijuana e di 4.500 euro; segnalati due giovani come "consumatori"

Un campano di 30 anni domiciliato a Rimini è stato arrestato, processato e incarcerato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: a casa gli sono stati trovati 40 grammi di cocaina, 150 di marijuana, un bilancino di precisione e 4.500 euro. Un altro 30enne, stavolta pugliese, incensurato è stato denunciato in quanto trovato in centro a Rimini con circa tre grammi di cocaina, 5 di marijuana e poco meno di 15 hashish in dosi pronte per lo spaccio. Un ragazzo e una ragazza sono stati segnalati alla prefettura come assuntori di marijuana. E' il bilancio di una notte di controlli tra Rimini e Riccione della Guardia di Finanza di Rimini, ben coadiuvata dai cani antidroga Donny e Ulla.

 

 

Operazione antidroga della Guardia di Finanza di Rimini impegnata, assieme alle altre forze dell'ordine, nella prevenzione e nel contrasto del traffico di sostanze stupefacenti nei territori di Rimini e di Riccione. Un'intensa notte di attività, tra mercoledì 10 e giovedì 11 gennaio, ha portato all'arresto di un uomo, a due denunce e alla segnalazione alla prefettura di due "consumatori", nonché al sequestro di circa 250 grammi di cocaina e marijuana e di 4.500 euro frutto delle vendite da parte degli spacciatori. Ad affiancare i militari delle Fiamme Gialle sono stati due splendidi esemplari di pastore tedesco, Donny e Ulla, specializzati nel fiutare droga anche in minime quantità e a indirizzare i "colleghi di lavoro". I due quadrupedi, durante i giorni delle delle festività natalizie, hanno contribuito a far individuare 12 persone per detenzione di stupefacenti, di cui due arrestate mentre cedevano dosi.

Primo a incappare nei controlli notturni e nel conseguente arresto è stato un 30enne campano domiciliato a Rimini, il quale è stato intercettato e bloccato al volante di un’auto con targa straniera. L'atteggiamento sospetto del giovane ha indotto i finanzieri a perquisire la vettura quindi la sua casa, dove sono stati scoperti oltre 40 grammi di cocaina, 150 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e 4.500 euro in contanti. Comparso nella mattinata di venerdì 12 gennaio davanti al giudice del tribunale di Rimini, il 30enne è stato condannato per i reati di detenzione ai fini di spaccio e di ricettazione e condotto in carcere.

Era per strada nel centro di Rimini un altro 30enne, stavolta pugliese, che è stato notato dai finanzieri per lo strano comportamento (pareva proprio che vendesse "dosi"): aveva addosso circa 3 grammi di cocaina, 5 di marijuana e poco meno di 15 di hashish, in confezioni pronte per la vendita. Se l'è cavata con una denuncia a piede libero, in quanto incensurato. Segnalazioni alla prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti per una ragazza e un ragazzo, trovati con marijuana per uso personale.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it