Lunedì 22 Gennaio 2018

Il Comune di San Clemente ha dato il via all'ampliamento della scuola di Sant’Andrea in Casale

Venerdì 12 Gennaio 2018 - Cattolica - Valconca
L'edificio scolastico di Sant'Andrea in Casale come sarà a fine lavori (elaborazione grafica)

Le opere sono state aggiudicate alla Laudante Costruzioni di Perugia per 1.300.000 euro; l'edificio sarà pronto entro il 2018

Sono iniziati a Sant'Andrea in Casale i lavori di ampliamento dell'edificio scolastico con lo scopo di ricavare una mensa, aule e laboratori per Medie ed Elementari, la sala per gli insegnanti, spogliatoi e servizi igienici aggiuntivi: il tutto sarà pronto alla fine del 2018. A fianco è prevista per il 2020 anche una moderna palestra. Parte dei 1.300.000 euro stanziati per l’ampliamento saranno destinati, nella misura di 200.000 euro, all’aggiornamento in materia sismica delle due torrette della porzione vecchia della scuola elementare

 

 

Al via l’ampliamento architettonico della struttura che ospita le scuole medie, oggi collocate al piano terra delle scuole elementari di Sant’Andrea in Casale nel Comune di San Clemente. L’apertura dei cantieri, le cui opere sono state aggiudicate alla ditta Laudante Costruzioni di Perugia per un importo complessivo di 1.300.000 euro, è avvenuta nel pomeriggio di mercoledì 10 gennaio come previsto dal programma di riorganizzazione e riqualificazione del patrimonio scolastico. La conclusione dei lavori è prevista per la fine del 2018.

L’ampliamento è finalizzato ad ottenere una mensa, aule e laboratori per Medie ed Elementari, la sala per gli insegnanti, spogliatoi e servizi igienici aggiuntivi. A fianco è prevista anche una moderna palestra, la cui prima fase progettuale è indicata per il 2019. Va inoltre ricordato che parte dell’importo stanziato per l’ampliamento sarà destinato, nella misura di 200.000 euro, all’aggiornamento in materia sismica delle due torrette della porzione vecchia della scuola elementare di Sant’Andrea in Casale.

“Si tratta d’interventi per nulla scontati - dice la sindaca di San Clemente Mirna Cecchini -, ma fortemente voluti da questa Amministrazione, affinché al termine della legislatura tutti gli edifici risultino conformi alla normativa vigente in tema di rischio sismico. Attraverso le opere da compiere e quelle già ultimate, otterremo importanti risultati sia sotto il profilo dell’adeguamento degli spazi didattici sia delle aree, anche esterne, destinate ad ospitare i servizi di supporto".

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it