Sabato 18 Agosto 2018

Continua il progetto di rinnovamento di Cisl Romagna: ora si punta su comunicazione e ricerca

Mercoledì 14 Febbraio 2018
Filippo Pieri, segretario generale della CISL Romagna

Pieri: “Ci dotiamo di un ufficio che si occuperà di studi e analisi economiche, del bilancio sociale e della comunicazione perché il sindacato del terzo millennio deve prima conoscere per poter prendere le decisioni a tutela dei suoi associati e deve saperle comunicare utilizzando anche i nuovi strumenti”

La CISL Romagna aggiunge un altro tassello alla nuova struttura organizzativa. Infatti, dopo esser stata la prima organizzazione di rappresentanza romagnola ad unificare le tre strutture territoriali di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini già nel 2013, il sindacato ha deciso di dotarsi di un ufficio che si occuperà di comunicazione e studi.

“Nei primi quattro anni ci siamo impegnati nel cercare di rendere il nostro sindacato vicino agli iscritti, proprio per questo abbiamo accorpato tre strutture in una. Ora, economie di scala e sinergie prodotte ci permettono di fare un ulteriore passo avanti nel progetto: la costituzione di un ufficio che si occuperà di studi e analisi economiche, del bilancio sociale e della comunicazione - spiega Filippo Pieri, segretario generale della CISL Romagna - Questo perché il sindacato del terzo millennio deve prima conoscere per poter poi prendere le decisioni a tutela dei suoi associati, inoltre deve saperle comunicare utilizzando anche i nuovi strumenti come i social media e deve, infine, essere trasparente nell’uso delle risorse che arrivano dagli iscritti”.

 

Il referente del nuovo ufficio sarà Marco Amadori, già responsabile regionale della Federazione dei bancari e assicurativi (First Cisl) e ora collaboratore e consulente della CISL Nazionale su aspetti finanziari e di rendicontazione sociale, mentre Gino Taraborelli, che è esperto nella gestione di siti web e social media, curerà la tematiche attinenti le nuove tecnologie.

 

“Un progetto ambizioso da cui ci aspettiamo molto e che diventerà parte integrante della strategia comunicativa della Cisl Emilia-Romagna – ha concluso Pieri – tanto che la stessa fase iniziale vedrà il supporto dallo stesso ufficio stampa della struttura regionale”.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it