Lunedì 28 Maggio 2018

Lavori in corso a Riccione: al via lunedì gli interventi sulla pavimentazione di viale Gramsci

Mercoledì 14 Febbraio 2018 - Riccione
Una vista panoramica di Riccione (foto d'archivio)

La Giunta approva il progetto di rinnovo dell'illuminazione pubblica di viale Portofino e anche il rifacimento del manto in erba sintetica di uno dei campi del centro sportivo

La giunta comunale di Riccione ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di rinnovo dell’illuminazione pubblica in viale Portofino, nel tratto compreso tra viale Emilia e piazza IV Novembre. L’intervento prevede la rimozione dei punti luce esistenti e la realizzazione di nuovi, che saranno disposti sul lato mare del viale e caratterizzati da luce led bianca calda e dispositivo di autoregolazione per il risparmio energetico.

“Dopo la previsione di intervento su viale Castrocaro continua la nostra azione di riqualificazione progressiva di tutto il sistema di illuminazione pubblica di vecchia generazione – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Lea Ermeti – così che, oltre ad essere adeguata alla normativa vigente, ridurrà l’impatto ambientale, garantirà maggiore sicurezza e, grazie ad impianti più efficienti, porterà un risparmio sulla spesa energetica del Comune”.

Relativamente ai lavori in corso si segnala inoltre che lunedì 19 febbraio prenderanno il via le opere di ristrutturazione della pavimentazione in viale Gramsci, tra viale Oberdan e viale Rismondo. L’intervento è necessario poiché il transito dei veicoli ha provocato in parte l’abbassamento della sede stradale e l’usura del lastricato che dovrà dunque essere sostituito. Il cantiere non prevede l’interruzione del traffico veicolare.

 

VIA LIBERA AL RIFACIMENTO DEL MANTO IN ERBA SINTETICA DI UNO DEI CAMPI DEL CENTRO SPORTIVO

 

E’ stato inoltre approvato dalla giunta comunale della Perla Verde il progetto di fattibilità per la realizzazione dell’intervento di manutenzione straordinaria per il rifacimento del manto in erba sintetica di uno dei campi da calcio del centro sportivo Italo Nicoletti in viale Forlimpopoli. Oltre allo stadio, ci sono due campi sussidiari, uno in erba naturale e uno in erba sintetica, oltre ad un campo da calcio a 5. Uno dei campi sussidiari, quello in erba sintetica, in particolare necessita di un intervento di riqualificazione in quanto presenta un manto ormai usurato e non più adeguato ad ospitare i tanti ragazzi che lì giocano e si allenano.

L’amministrazione comunale ha deciso dunque di intervenire e di cogliere l’occasione per definire un progetto complessivo che non si limita alla sola sostituzione del manto ma comprende anche le attrezzature, gli impianti, gli accessi. Nel dettaglio il progetto prevede la trasformazione del fondo del rettangolo di gioco con erba artificiale di ultima generazione, omologata dalla Lega Nazionale Calcio, un sistema di drenaggio e un impianto di irrigazione adeguato poiché, anche se si tratta di materiale artificiale, in caso di temperature elevate va comunque raffreddato.

L'intervento di ristrutturazione del campo da calcio mira sia ad ottenere un miglioramento del terreno che un adeguamento delle dimensioni in quanto si vorrebbe raggiungere una omologazione per la disputa di partite fino alle seconda categoria dilettantistica.

La realizzazione di una nuova pavimentazione in erba sintetica e relativi impianti garantiranno inoltre maggiore sostenibilità ambientale consentendo di risparmiare notevoli volumi di acqua necessari invece per l’irrigazione dei campi in erba naturale. In tal senso i nuovi materiali hanno una peculiarità importante: rispetto ai precedenti sono in grado di ridurre notevolmente i costi di manutenzione e sono estremamente resistenti all'usura, aiutano a prevenire gli incidenti grazie all’assorbimento dello shock e alla riduzione del rischio di abrasioni, hanno un utilizzo illimitato in qualsiasi condizione atmosferica in quanto garantiscono un buon margine di sicurezza in condizione di manto bagnato.

La nuova pavimentazione in erba sintetica avrà una dimensione di circa 7.000 mq per uno sviluppo lordo di m. 107 di lunghezza e m. 66 di larghezza.

Come si diceva, oltre alla sostituzione del manto sono previste opere strutturali che riguardano sia l’impianto di smaltimento che quello di irrigazione, la sostituzione delle attrezzature, dalle panchine alle porte, l’adeguamento del percorso che conduce alla tribuna attraverso la sostituzione della pavimentazione e l’abbattimento delle barriere architettoniche, il tutto per un ammontare di 677.000 euro.

“Questo progetto rimarca l’attenzione dell’amministrazione sul tema dell’impiantistica sportiva – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Lea Ermeti - , un segmento importante della nostra offerta di servizi che vogliamo continuare a potenziare e valorizzare, sia perché riteniamo la pratica sportiva fondamentale sia perché vogliamo destinare ai nostri cittadini e ai nostri giovani spazi adeguati dove divertirsi e allenarsi in sicurezza e con i migliori standard di qualità. Avere impianti qualificati e certificati è inoltre un plus per una città come Riccione che ha tra le sue vocazioni il turismo sportivo, con sempre più società e atleti che scelgono le nostre strutture per allenarsi o disputare gare e tornei”.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it