Giovedì 26 Aprile 2018

Furto. Portano via capi d'abbigliamento da "Scout" a Riccione: arrestati un algerino e un foggiano

Venerdì 13 Aprile 2018 - Riccione

I due ladri sono stati bloccati dai carabinieri presso il terminal del bus di piazzale Curiel. La merce, del valore di circa 120 euro, è stata restituita al negozio

Rubano capi d'abbigliamento per circa 120 euro da "Scout" in viale Corridoni a Riccione, poi se ne vanno facendo perdere le loro tracce. Ma per poco tempo, perché i carabinieri li individuano e li bloccano: il 29enne algerino S.O. e il 26enne foggiano sono stati arrestati nel pomeriggio di giovedì 12 aprile in piazzale Curiel.



I due giovani furfanti sono entrati nel negozio "Scout" di viale Corridoni a Riccione fingendo di essere interessati a fare acquisti: in effetti hanno preso alcuni capi d'abbigliamento dagli espositori, ma se ne sono andati evitando con cura di pagare, dopodiché si sono dileguati per le strade centrali della Perla Verde. Il sistema d'allarme antitaccheggio di "Scout" però è entrato puntualmente in funzione e la commessa ha immediatamente telefonato al 112, attivando la centrale operativa della Compagnia carabinieri di Riccione, che ha fatto subito giungere una pattuglia del Nucleo operativo radiomobile.

I militari dell'Arma si sono messi all'inseguimento dell'africano e del pugliese, riuscendo a bloccarli ed a trarli in arresto presso il terminal del bus di piazzale Curiel, recuperando i capi di abbigliamento rubati, del valore di circa 120 euro, che sono stati restituiti al negozio. Dopo una notte trascorsa in camera di sicurezza il 29enne algerino e il 26enne foggiano, entrambi ritenuti responsabili in concorso tra loro, del reato di furto aggravato, sono stati condotti nella mattinata di venerdì 13 aprile in tribunale a Rimini per la celebrazione del processo per direttissima.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it