Martedì 11 Dicembre 2018

Spaccio di droga. Condannati a 8 mesi di reclusione due giovani nigeriani

Venerdì 14 Settembre 2018 - Rimini
Foto di repertorio

Sorpresi ieri sera in flagranza di reato, i due sono stati trovati in possesso di ingenti quantità di marijuana e 260 euro in contanti

I poliziotti della Squadra Volante, nell’ambito dell’attività mirata alla prevenzione ed al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, effettuata soprattutto nelle ore serali e nei pressi dei luoghi maggiormente frequentati da turisti e giovani, verso le ore 23 di ieri sera, sono intervenuti a Rimini presso il Lungomare Tintori, ove gli agenti avevano notato due ragazzi muoversi con fare sospetto sul marciapiede antistante l’ingresso del bagno n. 5.

Gli operatori, consapevoli che il luogo era uno di quelli da controllare con maggiore attenzione attesi i numerosi episodi di spaccio di sostanza stupefacente avvenuti in zona, iniziavano un’attività di osservazione, che poco dopo consentiva di vedere in maniera inequivocabile i due che venivano avvicinati da un ragazzo e mettersi a confabulare con questi; le modalità dell’incontro e l’atteggiamento dei tre, faceva intuire agli agenti di trovarsi di fronte ad un probabile episodio di spaccio.

A quel punto i due spacciatori si sono divisi e mentre uno faceva da palo, l’altro consegnava al ragazzo un piccolo involucro, verosimilmente contenente sostanza stupefacente, dietro pagamento di una banconota da venti euro.

I Poliziotti allora provvedevano a fermare l’acquirente e a controllare e perquisire i due, addosso ai quali venivano rinvenuti e sequestrati diversi involucri di sostanza stupefacente di tipo marijuana e un totale di 260 euro in banconote di sicuro provento del traffico illecito.

Accompagnati negli Uffici della Questura i due, un 26enne ed un 22enne di nazionalità nigeriana di cui uno, il più giovane, con precedenti specifici in materia di stupefacenti e richiedente asilo politico, venivano tratti in arresto per spaccio di sostanza stupefacente.

I due ragazzi arrestati sono stati processati per direttissima nella mattinata odierna e condannati a 8 mesi di reclusione.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it