Martedì 11 Dicembre 2018

Violenza di genere. Inaugurata nella sede dei Carabinieri di Novafeltria la "Stanza tutta per sé"

Mercoledì 28 Novembre 2018 - Rimini
Inaugurazione della Stanza tutta per sé"

Nella mattina del 27 novembre, alle 10.30, è stata inaugurata nella seda della Compagnia Carabinieri di Novafeltria la seconda Stanza Tutta Per Sé” del territorio provinciale riminese. La sala consiste in un’aula per le audizioni da dedicare, per esigenze di ascolto e verbalizzazione, a tutte le vittime di situazioni di violenza di genere. Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Rimini, Colonnello Giuseppe Sportelli, ha fatto gli “onori di casa”, ricevendo il sindaco di Novafeltria Stefano Zanchini, il Sostituto Procuratore Davide Ercolani in rappresentanza del Procuratore della Repubblica, il Vice Prefetto Vicario Chiara Pintor, Orlando Parrella dirigente della Divisione Anticrimine della Questura, la Past President del club di Rimini del Soroptimist, Anna Maria Balli Tasini, gli esponenti dell’associazione antiviolenza “Rompi il Silenzio” di Rimini, i Dirigenti scolastici della Valmarecchia e dell’omonima Fondazione.


La cerimonia è iniziata con i saluti del Comandante Provinciale a tutte le Autorità presenti e i ringraziamenti all’Associazione Soroptimist International di Rimini, rappresentata da Anna Maria Balli Tasini che con sacrificio ed entusiasmo si è dedicata all’importante progetto, delineando il percorso attraverso il quale si è giunti a costituire questa seconda “stanza” anche a Novafeltria “per servire l’intera Valmarecchia”. In seguito ai saluti di rito è stata svelata la targa dal sindaco di Novafeltria e del vicario del prefetto Chiara Pintor, con conseguente taglio del nastro affidato ad Anna Maria Balli Tasini ed a Silvia Guerrini, Comandante della Compagnia CC di Novafeltria, inaugurando la "Stanza tutta per sé". E' opportuno ricordare che la prima realizzazione in assoluto di una stanza tutta per sé è avvenuta presso la Compagnia CC di Torino Mirafiori, per poi essere estesa a livello Nazionale. 

L’evento rientra nel progetto denominato “Una Stanza tutta per Sé” – promosso, su scala nazionale, dall’associazione “Soroptimist International d’Italia” d’intesa con il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri – che mutuando il nome da un celebre romanzo della famosa scrittrice inglese Virginia Woolf, si prefigge di fornire all’interno delle strutture dell’Arma uno spazio accogliente per tutte le vittime di episodi di violenza di genere.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it