Lunedì 25 Marzo 2019

Maltempo. Emilia Romagna, entrati in azione i trattori spazzaneve di Coldiretti

Lunedì 17 Dicembre 2018
I trattori spazzaneve di Coldiretti

Con l’arrivo della neve lungo tutto l’arco dell’Appennino emiliano romagnolo, fino a quote basse in città da Piacenza a Bologna, sono entrati in azione i trattori spazzaneve dei produttori agricoli. Lo comunica Coldiretti Emilia Romagna informando che i trattori agricoli sono circa un migliaio in tutta la regione allertati già nei giorni scorsi e reperibili a qualsiasi ora del giorno e della notte, pronti ad entrare in attività nelle strade assegnate.

 

Si tratta di un servizio impegnativo – spiega Coldiretti Emilia Romagna – che testimonia l’importanza delle aziende agricole dislocate sul territorio che con il loro lavoro consentono la circolazione anche nelle aree più interne e difficili, evitando l’isolamento di case a aziende e garantendo le consegne di prodotti deperibili come il latte. L’arrivo della neve – commenta Coldiretti Emilia Romagna– è comunque importante per l’agricoltura e per le campagne perché consente il recupero delle risorse idriche e favorisce la produzione cerealicola, secondo il vecchio adagio “sotto la neve, pane”.

L’unica preoccupazione – afferma Coldiretti Emilia Romagna – è il rischio di gelate che possono colpire gli ortaggi di stagione. La presenza diffusa delle imprese agricole – rileva Coldiretti regionale – assicura un intervento capillare di spazzaneve sul territorio. L’agricoltore “spazzaneve" può intervenire grazie – informa Coldiretti regionale – alla legge di Orientamento voluta fortemente dalla stessa Coldiretti, che consente alle pubbliche amministrazioni di stipulare convenzioni con gli agricoltori per lo svolgimento di attività funzionali "alla sistemazione e manutenzione del territorio" anche attraverso l'utilizzo di mezzi meccanici agricoli.

Gli accordi – spiega Coldiretti – prevedono che in caso di nevicata l’agricoltore sia reperibile a qualsiasi ora del giorno e delle notte e resti in attività fino alla pulitura totale delle strade. Questo comporta - conclude la Coldiretti – che valutata la necessità di intervenire, l’incaricato del Comune faccia scattare le chiamate nelle cascine dove verranno messi in moto i trattori e agganciate le lame spazzaneve per passare subito all’azione nelle zone assegnate.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it