Giovedì 21 Marzo 2019

Educazione Musicale. All’Istituto Lettimi di Rimini la «Big Orchestra» si presenta alla città

Domenica 3 Marzo 2019 - Rimini
Foto di repertorio

Domani, lunedì 4 marzo alle ore 20 nella Biblioteca Istituto Superiore di Studi Musicali "G. Lettimi" di Rimini (via Cairoli, 44) si svolgerà il primo incontro ufficiale del progetto «BigOrchestra» promosso dalla cooperativa Cemi di Rimini (capogruppo) in raggruppamento temporaneo con la cooperativa Cemi di Bologna e l’associazione Saccomatto di Cesena. L’incontro a cui sono invitate tutte le scuole e gli insegnati che hanno già aderito ma anche, previa segnalazione alla mail cemiriminibigorchestra@gmail.com  chi ancora non conosce la BigOrchestra, è organizzato per presentare il progetto che ha ottenuto il sostegno del bando della Regione Emilia Romagna in applicazione delle «Norme per lo sviluppo del settore musicale». 

 

«La BigOrchestra sarà formata da giovani musicisti provenienti da tante scuole musicali del territorio della Regione Emilia Romagna - spiega Marta Quarantini, coordinatrice e referente insieme a Sambi Elisa della BigOrchestra - Rimini 2019. Ad oggi abbiamo raccolto l’interesse di oltre 300 allievi dai 6 ai 18 anni e il numero può ancora crescere. Il progetto nasce per diffondere la cultura musicale e l’educazione all’ascolto che inizia nella BigOrchestra attraverso il dialogo e il confronto fra scuole ed insegnanti per dar modo ai giovani musicisti di esibirsi in tre grandi eventi che si terranno nelle città di Rimini (2019), Cesena(2020) e Bologna (2021). Il debutto della Big Orchestra è già stato fissato: si svolgerà il prossimo 28 giugno a Rimini e potrà contare sulla preziosa collaborazione del Maestro Paolo Marzocchi».

 

C.e.m.i. di Rimini, Cemi di Bologna e Saccomatto di Cesena sono speciali scuole di musica che fondano la propria attività sull’insegnamento della musica attraverso la metodologia Suzuki. Il C.e.m.i. di Rimini e il Cemi di Bologna sono associate all’istituto Suzuki italiano (I.S.I) e all’ all’istituto Suzuki Europeo (E.S.A). Il metodo Suzuki parte dal presupposto che tutti possono imparare a suonare nello stesso modo in cui imparano a parlare. Le scuole si rivolgono a bambini e ragazzi che partecipano alle attività musicale insieme ai genitori in una sorta di percorso di vera e propria educazione attraverso la musica. Per qualsiasi informazione sul progetto è possibile contattare la cooperativa Cemi di Rimini (Elisa Sambi 347 7309620 e Marta Quarantini 333 9393072).

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it