Mercoledì 22 Maggio 2019

Confcommercio. I ristoranti di Rimini promossi a pieni voti da Tripadvisor

Martedì 5 Marzo 2019 - Rimini
Uno scatto dal Convegno: Callà, Guardianelli e Gnassi

I ristoranti di Rimini promossi a pieni voti da Tripadvisor. Nel 2018, i punteggi medi della ristorazione premiano la nostra provincia, che non solo si attesta sopra a quelli già alti della media italiana, ma supera anche quelli attribuiti alla ristorazione della regione Emilia Romagna.


A regalarci questo eccellente quadro è la ricerca statistica dell’Ufficio Studi di Fipe – Confcommercio, presentata dal direttore Luciano Sbraga in occasione del convegno “Riviera scelta di gusto. Food, beverage & emotions propulsori per il turismo” organizzato da Confcommercio della provincia di Rimini con Fipe e Silb nazionali con il patrocinio di Regione Emilia Romagna e Provincia di Rimini, che si è tenuto al Palacongressi di Rimini lunedì 25 febbraio scorso. Le recensioni degli utenti italiani vedono l’Italia conquistare un 4,04 (su una scala da 1 a 5), l’Emilia Romagna si attesta sul 4,01 mentre i voti della provincia di Rimini salgono a 4,12. Ancora meglio quando a lasciare recensioni sul portale web di viaggi sono gli utenti stranieri: per loro i ristoranti d’Italia si attestano su un punteggio di 4,19 al pari dell’Emilia Romagna, mentre quelli della provincia di Rimini salgono a un eccellente 4,22.

Ma cosa rende i ristoranti riminesi così allettanti? Dall’indagine elaborata dall’Ufficio Studi Fipe sui dati Tripadvisor nell’anno 2018 è l’atmosfera, che fa volare Rimini al massimo dei voti (5,0), voto ben superiore al 4,53 dei ristoranti della regione e al 4,41 su cui si attestano quelli italiani. A seguire, tra gli elementi che secondo gli utenti di Tripadvisor premiano Rimini c’è la cucina (4,05) contro il 4,0 dell’Emilia Romagna e il 4,01 dell’Italia. Guardando ai clienti dall’estero, i Paesi che hanno espresso i giudizi migliori sulla ristorazione riminese nell’anno appena concluso spiccano i russi (voto medio espresso 4,44), seguiti dai polacchi (4,39) e dagli utenti del Regno Unito (4,34). Lusinghieri anche i voti espressi dagli utenti dei mercati più corposi per la Riviera, ovvero tedeschi (4,22) e svizzeri (4,20).

“Questa indagine del nostro Ufficio Studi nazionale – spiega Gaetano Callà, presidente provinciale di FIPE - Confcommercio – ci regala una fotografia della ristorazione riminese più che lusinghiera. Finalmente anche i dati sfatano un’idea, diventata pessimo luogo comune, che Rimini venga scelta perché si mangia spendendo poco. Tra le caratteristiche più apprezzate dei nostri ristoranti spicca l’atmosfera: sintomo di come oltre alla qualità della cucina, vengano apprezzati elementi fondanti del nostro turismo come cordialità, competenza e servizio, sui quali non dobbiamo mai dimenticarci di puntare. Un successo che fa il paio con quello ottenuto da Fipe in una battaglia molto sentita sul nostro territorio, ovvero la divisione tra i ristoranti e artigiani, gastronomie, gelaterie, pizze al taglio… Sulla piattaforma web è stato attivato da pochi giorni ed è in fase di implementazione il nuovo sistema di classificazione per consentire agli utenti di trovare con facilità il ristorante più adatto alle proprie esigenze, evitando commistioni tra ristoranti e artigiani. Fipe ha perseguito con tenacia questa istanza e TripAdvisor l’ha condivisa estendendola a tutti i Paesi nel mondo nei quali la piattaforma opera: un traguardo importante per il mondo della ristorazione, frutto del nostro impegno per rispondere ad un’esigenza più volte espressa dalle imprese e dagli utenti. Un primo passo che arriva insieme all’impegno reciproco per mantenere alta l’attenzione nei confronti di pratiche sleali e fin troppo abituali quali i falsi utenti e le recensioni fake”.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it