Giovedì 27 Giugno 2019

Furti. Polizia ferroviaria, operazione Oro Rosso per contrastare la filiera di riciclaggio del rame

Sabato 13 Aprile 2019 - Rimini
Immagine di repertorio

La Polizia ferroviaria di Rimini è stata impegnata nel controllo di depositi di rottami della provincia, un servizio straordinario di controllo in ambito ferroviario, denominato “Oro Rosso”. Sono state effettuate ispezioni a realtà economiche adibite al recupero e allo smaltimento di rifiuti, che potrebbero rivestire un significativo ruolo nella filiera del riciclaggio di rame di provenienza illegale, frutto di furti lungo le linee ferroviarie o perpetrati alle spalle di depositi adibiti alla custodia dei materiali ferrosi.

 

L’attività straordinaria di contrasto ha portato a controllare, a livello provinciale, nove siti tra rottamai, depositi lungo la linea ferroviaria e su strada, con l’impiego di sei operatori della Polizia Ferroviaria che hanno proceduto ad approfonditi accertamenti nei confronti di diverse persone. Hanno sottoposto a monitoraggio straordinario i luoghi e le situazioni ritenute a maggior rischio senza rilevare, tuttavia, alcuna anomalia. In particolare, nelle ditte sono stati esaminati i materiali lì presenti, quindi non solo i metalli ma anche i rifiuti e gli scarti da lavorazioni, nonché la corrispondenza tra registri e quanto effettivamente giacente. Appare evidente che i costanti controlli, uniti alle operazioni straordinarie, hanno portato ad una significativa riduzione dei furti di rame in ambito ferroviario.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it