Pendevano sul suo capo tre ordini di cattura: arrestato dai Carabinieri

Più informazioni su

Nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 febbraio, nel corso di un servizio straordinario di prevenzione ai furti in danno degli sportelli bancomat – organizzato nell’intera giurisdizione della Compagnia di Riccione – i carabinieri della stazione di Misano Adriatico hanno arrestato C.L., albanese classe ’95, pregiudicato e ricercato da tempo.

Un controllo, quello dei militari, nato dal passaggio sulla SS16 Adriatica di una Ford Focus con due persone a bordo transitate nel buio della notte, intorno alle 2.

Gli uomini dell’Arma, alla vista dell’autovettura ritenuta sospetta, hanno deciso di fermarla e sottoporre a controllo gli occupanti del veicolo. Apparentemente un normale controllo, fino a quando il passeggero, privo di documenti e presentatosi con altre generalità, non è stato riconosciuto dai carabinieri per i suoi trascorsi nel mondo dello spaccio di sostanze stupefacenti, reati per i quali pendevano su di lui alcuni ordini di cattura.

Ben tre distinti provvedimenti, emessi dal G.I.P. del Tribunale di Rimini – il primo – e dalla Corte d’Appello di Bologna, gli altri due, tutti del gennaio 2019.

A seguito del suo arresto per spaccio di sostanze stupefacenti, operato dai Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Riccione la scorsa estate, l’uomo era stato sottoposto agli arresti domiciliari. Ma nonostante il beneficio concessogli l’uomo si era reso più volte irreperibile durante i controlli alle persone sottoposte a misure alternative alla detenzione in carcere ed in quel contesto, le ripetute violazioni alle prescrizioni dell’autorità giudiziaria gli erano costate tre provvedimenti di aggravamento della custodia cautelare, rimasti inevasi poiché il soggetto era scomparso nel nulla.

Adesso, per lui, si sono aperte le porte della casa circondariale di Rimini, dove rimarrà fino a nuove disposizioni dell’Autorità Giudiziaria.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.