Le Rubriche di RiminiNotizie - Romagna Mondo

ROMAGNA E ROMAGNOLI NEL MONDO / 4 / Le “Ravenna” del Midwest americano, c’è anche la piccola Ravanna

Più informazioni su

Nella seconda puntata della nostra rubrica, che si occupa anche delle località del mondo che hanno nomi tratti da quelli delle città romagnole, avevamo parlato delle «Ravenna» presenti nella parte orientale degli Stati Uniti. Ora, continuando il viaggio, entriamo nel Midwest, accompagnati da una piccola ma doverosa premessa: il Midwest è una regione censuaria degli States, situata ad est della zona centrale del paese. A livello federativo è composta da otto stati, che insieme raccolgono il 20% della popolazione statunitense e che in ordine alfabetico sono: Illinois, Indiana, Iowa, Michigan, Minnesota, Missouri, Ohio, Wisconsin; a questi vengono comunemente aggiunti quattro stati più occidentali, che almeno in parte rientrano nella regione: North Dakota, South Dakota, Kansas e Nebraska.

Dell’Ohio e della sua Ravenna, per nostra comodità, abbiamo però già trattato in un precedente numero della rubrica, quella relativa agli stati dell’est: chiedendo venia per questa licenza di carattere pratico, ora procediamo, e lo facciamo partendo da nord, e precisamente dal Michigan, lo stato che si affaccia sui grandi laghi e sul Canada. La Ravenna che troviamo qui è un villaggio che conta circa 1.300 abitanti. Fa parte della contea di Muskegon, sulla riva del lago Michigan e alla foce del fiume Muskegon; l’area è pianeggiante-ondulata con praterie costiere, zone paludose e altre boschive. Il clima è continentale ma influenzato dal lago, con inverni comunque lunghi e molto freddi.

Ravenna, Michigan
Ravenna, Michigan
Ravenna, Michigan

La campagna di Ravenna, Michigan.

L’insediamento originale partì nel 1844 quando, in loco, un certo E.B. Bostwick costruì una segheria, intorno alla quale sorsero le abitazioni di alcuni coloni. Il nome di «Ravenna», secondo le fonti locali, fu attribuito nel 1848 al villaggio e all’area (Ravenna Township, che possiamo tradurre con «Comune di Ravenna», pur sapendo che è definizione assai imprecisa: la township è infatti niente di più di un’area censuaria, che può anche non avere al suo interno un centro abitato vero e proprio), derivando dalla scelta di uno dei primi abitanti, che si ispirò, forse per la sua personale provenienza, alla Ravenna dell’Ohio.

Ravenna, Michigan
Ravenna, Michigan
Ravenna, Michigan

Basket e softball a Ravenna, Michigan

Ravenna Michigan

Procedendo in direzione sud, dopo avere attraversato lo stato dell’Indiana arriviamo in Kentucky. Anche qui troviamo un villaggio che si chiama Ravenna, nella contea di Estill, su terreno ondulato; conta solamente 600 abitanti circa e sorge a 32 chilometri a est di Richmond. Fu fondato nel 1915, ed ebbe il nome di Ravenna in onore di un caposquadra e interprete di una compagnia ferroviaria, che era originario dell’omonima città romagnola. Comandava una squadra di 60 operai, fra cui diversi altri italiani, impegnati nella costruzione dello scalo.

Il villaggio infatti, grazie ai lavori della compagnia Louisville & Nashville Railroad, sorse, con la costruzione di uffici, negozi, stazione passeggeri e merci, intorno a un importante snodo ferroviario, poco a sud-est della città di Irvine.

Ravenna, Kentucky
Ravenna, Kentucky

Cinque anni dopo, nel 1920, questa piccola Ravenna fu incorporata come città di sesta classe, in virtù di un aumento di popolazione, così ebbe diritto ad avere un sindaco, sei consiglieri, un impiegato comunale e piccole forze di Polizia e di Vigili del Fuoco.

Ravenna, Kentucky

Per esprimere vicinanza e solidarietà a seguito del disastroso tornado che colpì la zona il 9 giugno del 1961, la Ravenna originale, cioè la nostra, donò alla omonima comunità del Midwest americano la riproduzione di uno dei mosaici della basilica di San Vitale, ora esposta con orgoglio nel municipio della piccola Ravenna statunitense. Altro orgoglio di questa comunità è di avere avuto tra i suoi membri Kevin Richardson, dei “Backstreet Boys”, che qui crebbe e frequentò le scuole elementari. Ogni anno, nella cittadina, si tiene il Ravenna Railroad Festival, incentrato sulla vocazione ferroviaria della località, a cui vengono fatte arrivare locomotive storiche.

Ravenna, Kentucky
Ravenna, Kentucky

Un murales a Ravenna, Kentucky.

Lasciando il Kentucky e procedendo verso ovest, arriviamo nello stato del Missouri dove, nella contea di Mercer, troviamo una «Ravanna» (dunque con una vocale del nome cambiata) ancora più piccola delle precedenti: siamo, qui, nell’ordine del centinaio di abitanti.

Il piccolo insediamento prese questo nome nel 1858; era stato fondato l’anno prima, cioè nel 1857, nel sito di una località precedentemente chiamata Sonoma (cfr. Robert L. Ramsay, Our Storehouse of Missouri Place Names, University of Missouri Press, 1952). Le fonti locali ci dicono che il nome Ravanna deriva probabilmente, pur con la piccola modifica vocalica, da quello della città di Ravenna nell’Ohio (cfr. Mercer County Place Names, 1928-1945, The State Historical Society of Missouri – Archived).

Ravanna, Missouri
Ravanna, Missouri
Ravanna, Missouri

Una curiosità: chi volesse cercare le atmosfere e i paesaggi di Ravanna, Missouri, nel noto e recente film Tre manifesti a Ebbing, Missouri, ci rinunci: non solo Ebbing non esiste, ma il film di Martin McDonagh è stato girato nella Carolina del Nord, per la precisione in una cittadina di nome Sylva.

Ravanna, Missouri
Ravanna, Missouri

Il paesaggio di Ravenna, Missouri.

Pur esulando dai riferimenti alla Romagna che stanno alla base di questa rubrica, mentre stiamo trattando del Midwest non possiamo esimerci dal ricordare che nella seconda metà dell’Ottocento e nei primi decenni del Novecento l’area vide l’arrivo di molti italiani, giunti soprattutto come manodopera da impiegare nelle numerose miniere del Minnesota e dell’Illinois, nell’agricoltura e nell’allevamento in Wisconsin e nello Iowa, nei lavori di carattere ferroviario e boschivo, oltre che agricolo, nel Missouri.

A titolo di esempio, si sappia che nel 1910 c’erano nel solo Minnesota almeno 10.000 italiani nati sul posto, e che i nostri connazionali formavano più dell’8% della popolazione di quello stato; che, nel Wisconsin, il maggior lavoro di disboscamento e messa a coltura e a pascolo dei terreni fu operato da piemontesi e liguri, che avevano dato vita nel 1863 a una grande e fiorente comunità chiamata Genoa; e che fra i minatori operanti in Illinois ce n’erano molti che provenivano dall’Emilia-Romagna, e dal Modenese in particolare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.