Quantcast

Le Rubriche di RiminiNotizie - La posta dei lettori

Silenzio assordante, ad un anno dal crollo del terreno al pozzo Alessandro di Miniera a Novafeltria

Più informazioni su

Il 19 luglio 2020 cede il terreno in prossimità del pozzo Alessandro di Miniera e si porta via una parte di via Donegani, mettendo a rischio alcune costruzioni vicine, ora inagibili,  e costringendo due famiglie all’evacuazione .

Ad oggi, dopo gli interventi legati alla somma urgenza, i cittadini non sanno nulla in merito alle opere di ripristino e di definitiva messa in sicurezza dell’area e continuano a vivere il disagio e la paura di ulteriori crolli perchè in corrispondenza del pozzo Alessandro vi sono  gallerie fino ad una profondità di 200 metri.

Ci chiediamo se è normale che ad un anno dal disastro non vi siano indagini approfondite in merito alle conseguenze del cedimento ed alla possibile espansione alla zona circostante.

La terra  di superficie è stata risucchiata in pochi minuti , senza  che  vi fossero stati segnali di preavviso e questo rende ancor piu’ allarmati gli abitanti.

Insomma la situazione sta diventando insostenibile e non ci si puo’ voltare dall’altra parte di fronte a condizioni preoccupanti per l’incolumità delle persone solo  perche’ il disagio coinvolge una piccola frazione. Cosi facendo Miniera sarà comunque destinata a morire.

Fra l’altro l’area in pericolo rientra fra quelle censite e tutelate dal decreto istitutivo del Parco Nazionale Minerario dello Zolfo ed appartiene al centro storico di Miniera, già oggetto di un piano particolareggiato proprio per salvaguardarne i caratteri morfologici ed architettonici e per incentivarne l’utilizzo nel rispetto del valore testimoniale.

Al Sindaco, che  ha la responsabilità della salute e della sicurezza dei suoi cittadini, ed al Parco dello Zolfo, istituito per tutelare e valorizzare le peculiarità storico paesaggistiche del nostro passato minerario, chiediamo di farsi promotori di  un’assemblea straordinaria del Parco con il coinvolgimento di tutti gli enti rappresentati per arrivare subito alla definizione di una strategia d’intervento da condividere con i residenti.

L’alternativa è, se andrà bene, attendere ulteriori danni ?, se andrà male invece……

Novaè – Novafeltria Partecipata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.