Quantcast

Amadori e Arop insieme per i piccoli pazienti di Oncoematologia dell’Ospedale Infermi di Rimini

Più informazioni su

Si è svolto ieri pomeriggio, giovedì 21 ottobre, il consueto appuntamento annuale di solidarietà tra la società Amadori di Cesena e Arop, Associazione Riminese Oncoematologia Pediatrica.

L’evento in diretta dal reparto di oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini e visibile sulla pagina youtube di Amadori ha visto gli interventi di:

Francesco Berti, Amministratore Delegato Gruppo Amadori, Francesca Raggi, Direttore Sanitario Presidio Ospedaliero Rimini, Enzo Lattuca, Sindaco della città di Cesena, Roberta Pericoli, Responsabile Reparto oncoematologia pediatrica, Ospedale di Rimini e Roberto Romagnoli, Presidente AROP ODV.  Ha moderato l’incontro il giornalista di Teleromagna Ludovico Luongo.

L’AD di Amadori ha, infatti,  lanciato l’idea della filiera della solidarietà che vede coinvolti i diversi attori nei progetti solidali, in particolare quelli che riguardano il reparto di oncoematologia pediatrica.

Accompagnato dai dottori e dagli infermieri che ogni giorno si prendono cura dei piccoli pazienti, il Gruppo Amadori ha confermato il suo sostegno all’Associazione di volontariato A.R.O.P. Onlus portando gli spettatori nel reparto dove i bambini affetti da malattie oncoematologiche passano le loro giornate, accuditi da medici ed infermieri.

Arop anche in questi mesi di difficoltà è sempre stato presente in reparto a contatto con le famiglie e ha continuato ad ospitare genitori e bambini nella Casa di accoglienza, e ha continuato a sostenere il reparto con l’acquisto di strumenti e materiali  importanti per lo svolgimento del lavoro del personale medico e infermieristico che è contatto con i piccoli malati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.