Quantcast

Comune di Rimini. Riqualificazione dell’area Fox: più parcheggi nel centro storico

Più informazioni su

Con il voto della maggioranza e l’astensione della minoranza, la terza commissione consiliare ha espresso parere favorevole alla proposta di Variante specifica al RUE, che concretizza lo schema di accordo di pianificazione per la riqualificazione urbanistica dell’Area Fox approvato dalla Giunta comunale. Come noto, la cosiddetta Area Fox costituisce un’area strategica del centro cittadino, a ridosso della vecchia circonvallazione e a un centinaio di metri dall’Arco d’Augusto che, grazie all’accordo, sarà restituita al decoro cittadino.

Grazie al confronto costruttivo avvenuto con il proprietario privato delle aree attigue a quelle di proprietà dell’Amministrazione Comunale destinate a parcheggio, si riuscirà così a dare attuazione alle previsioni urbanistiche vigenti incrementando nel contempo sostanzialmente la quantità di stalli a disposizione nella cintura dei parcheggi di attestamento al Centro Storico. L’accordo proposto prevede infatti un incremento della dotazione complessiva di sosta che, in quell’area, passerà dagli attuali 71 di proprietà del Comune ad un ammontare che raggiungerà tra i 350 e i 370 posti, in parte di proprietà del Comune, in parte di proprietà del privato ma ad uso pubblico. Si concretizza dunque un aumento importante dell’offerta di sosta in un’area strategica da cui poter accedere facilmente a piedi al Centro e ad altri punti di interesse della città.

La riqualificazione dell’area prevederà la dismissione dell’impianto e dei fabbricati esistenti obsoleti, con effetti benefici per lo sviluppo economico della città in conformità al “Pacchetto impresa” dando così attuazione operativa alle previsioni urbanistiche vigenti. Si otterrà, inoltre, un potenziamento qualitativo e quantitativo con il consolidamento del sistema dei servizi e delle dotazioni a parcheggio pubblico a tariffe calmierate. Questi i tre obiettivi che, il Comune di Rimini, raggiunge grazie a questo accordo pubblico – privato. Un accordo che consentirà a quest’ultimo un intervento di riqualificazione che non modifica le destinazioni e i carichi edificatori già previsti dagli strumenti urbanistici vigenti, ma variando solo la modalità d’intervento potendo sviluppare la propria proposta progettuale sull’intera area, comprensiva della quota nella disponibilità dell’amministrazione pubblica.

Così come previsto, infatti, la superficie complessiva per realizzare una medio piccola struttura di vendita rimarrà di 1.670 mq. di superficie complessiva, arricchita però da una struttura multipiano a parcheggio ad uso pubblico a tariffe calmierate, che conta di una dotazione di sosta massima stimata intorno ai 350-370 posti (299 in più rispetto alla situazione attuale) di cui 110 di proprietà del Comune di Rimini (si tratta di 39 stalli in più, rispetto agli attuali 71), 90 pertinenziali, 150-170 privati ad uso pubblico. Con il calmieramento delle tariffe previste dall’accordo anche per la parte di posti auto che rimarrà privata, i posti privati ad uso pubblico entreranno in sinergia con i posti auto di proprietà pubblica integrandosi con le politiche per la sosta che l’Amministrazione sta attuando. Dopo l’approvazione dello schema di accordo da parte della Giunta comunale ora l’iter tecnico amministrativo prosegue nei tempi previsti con l’adozione della variante urbanistica specifica al RUE da parte del Consiglio comunale a cui faranno seguito il deposito, pubblicazione e trasmissione in Provincia, la presentazione delle osservazioni, il parere della Provincia, la presentazione del progetto definitivo, la sottoscrizione dell’accordo e l’approvazione della variante urbanistica per concludersi con il rilascio del permesso di costruire convenzionato a valle dell’istanza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.