Al via mercoledì le operazioni di dragaggio del porto canale di Rimini

Più informazioni su

Prende avvio mercoledì 27 novembre , condizioni meteo – marine permettendo, l’intervento di dragaggio dell’asta del porto canale di Rimini.
Un intervento che si rende necessario a causa dell’apporto di materiali fangosi e sabbiosi nell’area dell’imboccatura e nello sbocco a mare.
Un accumulo che comporta la riduzione della profondità dell’acqua creando così problemi di pescaggio per le imbarcazioni in transito che, da un confronto con gli operatori economici, risultano particolarmente rilevanti nell’area dello squero di accesso ai rimessaggi.
L’intervento prosegue l’opera già realizzata lo scorso anno che ha interessato il porto canale tra l’imboccatura ed il faro e prevede il dragaggio dell’area del porto canale compresa tra lo scalo di alaggio e la darsenetta del Club Nautico Rimini (circa 2000 metri quadri) al fine di riportare la quota dei fondali a circa -5 m. Il materiale asportato sarà conferito presso discarica autorizzata.
Conseguentemente il Comune di Rimini, in seguito alla pubblicazione di un avviso di manifestazione di interesse, ha proceduto all’affidamento dei lavori di dragaggio di una porzione dell’imboccatura del porto canale
Il costo complessivo dell’intervento, affidato tramite gara alla Società La Dragaggi S.r.l. con sede in Marghera (VE), è di 171.000 euro con co-finanziamento da parte della Regione Emilia-Romagna di 100.000 euro.
I lavori inizieranno mercoledì 27 novembre con durata prevista di un mese, condizioni meteo-marine permettendo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.