Quantcast

Fratini uccisi da cani nel riminese: “Specie in emergenza estinzione”

Più informazioni su

Come riporta una nota Ansa, è allarme per la sopravvivenza del ‘Fratino’ sul litorale riminese. A lanciarlo, sulla sua pagina Facebook, è l’associazione ‘Salviamo il Fratino a Rimini e Riccione’ secondo cui i pulcini dei piccoli trampolieri sono “massacrati dai cani: 9 pulli su 10 nati a Rimini e Riccione – si legge – vengono uccisi dopo pochi giorni di vita dai cani lasciati liberi in spiaggia dai loro padroni nonostante la chiarissima ma poco rispettata ordinanza” A giudizio dell’associazione “non serve neanche lo sforzo congiunto dei volontari” delle diverse associazioni ambientaliste e “del Corpo Carabinieri Forestali e delle Guardie Giurate Venatorie, a fermare il massacro di questa specie in via di estinzione”.

L’associazione aggiunge su Facebook: “tra gravi minacce personali ai volontari da parte di alcuni padroni di cani andiamo avanti dalla mattina alla sera facendo la conta dei pulli persi. Nei vari giri di sorveglianza abbiamo constatato che anche la notte i possessori dei cani li lasciano correre liberi in spiaggia. Manca l’informazione, manca l’educazione, manca il buon senso. Noi siamo stremati le energie ed il tempo libero diminuisce ogni giorno sempre di più, ma lui grida aiuto. Il fratino è in estinzione, la specie è in emergenza”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.