Quantcast

Certificazione Internazionale Eras per la Chirurgia Generale dell’Ospedale di Rimini: il primo in Emilia Romagna

L'importante riconoscimento è il secondo conseguito in Italia e il 24esimo nel mondo

L’unità operativa di Chirurgia Generale dell’ospedale Infermi di Rimini, diretta dal dottor Gianluca Garulli, ha ottenuto la Certificazione Internazionale Eras  (Enhanced Recovery After Surgery) per il miglior recupero post intervento chirurgico, ovvero un protocollo applicativo che certifica le competenze necessarie a preparare, operare e seguire nel postoperatorio il paziente che deve sottoporsi ad intervento chirurgico secondo le più avanzate e recenti evidenze scientifiche disponibili.

E’ il primo riconoscimento internazionale Eras conseguito in Regione Emilia-Romagna , il secondo in Italia e il 24esimo nel mondo – afferma Garulli che spiega: “Il modello Eras si base su un approccio innovativo e multidisciplinare, che coinvolge in maniera trasversale anestesisti chirurghi infermieri nutrizionisti oncologi gastroenterologi, fisioterapisti e radiologi, convergendo le competenze specifiche di tutti i professionisti coinvolti sul paziente che è al centro di tutto il suo percorso di malato”.

Ogni specialista coinvolto partecipa al protocollo per garantire le migliori condizioni cliniche del paziente allo scopo di ridurre il rischio di complicanze postoperatorie. Tutto ciò si traduce in un minor rischio di infezioni del sito chirurgico, un minor rischio di polmoniti ospedaliere, una degenza post-operatoria più breve, una ridotta convalescenza con un più rapido ritorno alla vita normale  e , in caso di malattie oncologiche , una maggiore possibilità di guarigione.

“È stato un percorso impegnativo quello che ha portato all’accreditamento – prosegue Garulli – Sono molto  orgoglioso del risultato, soprattutto perché lo abbiamo raggiunto durante la pandemia, in condizioni complesse e con un grande lavoro di squadra dell’Ospedale che è andato a volte oltre l’eccezionale”.

“Questo importante riconoscimento – spiega il Direttore Sanitario di Ausl Romagna Mattia Altini – rappresenta un nuovo traguardo per la sanità riminese ma anche un punto di partenza per tutta l’Azienda, considerando che è in atto un progetto aziendale di riorganizzazione del percorso chirurgico del paziente, che sta coinvolgendo tutti i reparti e servizi interessati dell’AUSL Romagna (pre operatorio, blocco operatorio, chirurgie generali e specialistiche). Il progetto ha come obiettivo il miglioramento continuo e la revisione di tutto il percorso chirurgico, dalla prima visita al follow up. L’implementazione pertanto di ERAS su tutti i presidi polispecialistici, con il supporto dell’equipe di Rimini che potrà collaborare al raggiungimento dell’obiettivo, potrà certamente aiutare a migliorare la presa in carico dei pazienti”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.