Polizia di Rimini. Scoperta organizzazione criminale per il maltrattamento di cani: 3 arresti

Più informazioni su

La Polizia di Frontiera di Rimini con la collaborazione del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia – Sirene, di due Team EnFAST (Rete Europea delle Unità Ricerche Attive Latitanti), con il coordinamento della Squadra Mobile di Rimini con gli omologhi uffici di Milano, Alessandria, Bergamo, Savona, Napoli e coadiuvata dalle guardie ecozoofile di “Fare Ambiente”, ha compiuto un’operazione di Polizia giudiziaria in tutto il territorio nazionale e nella Repubblica Slovacca finalizzata alla disarticolazione di una organizzazione criminale dedita al traffico illegale di animali, alla truffa, alla falsificazione di documenti relativi alle vaccinazioni ed al maltrattamento di animali.

L’organizzazione aveva come Paese di riferimento la Slovacchia dove sono stati localizzati tre individui ritenuti i vertici del sodalizio e da dove provengono gli animali oggetto del traffico.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Rimini, hanno portato all’emissione di 7 misure cautelari delle quali 3 Mandati di Arresto Europeo, tutte eseguite, e allo svolgimento di 13 perquisizioni locali/domiciliari, con il sequestro – nel corso delle indagini – di oltre cento cuccioli.

Dalle indagini è emerso un traffico di migliaia di cani che ha fruttato al sodalizio guadagni per oltre un milione di euro. L’operazione ha coinvolto oltre cinquanta operatori della Polizia di Stato e trenta agenti della Polizia della Repubblica Slovacca.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.