Caso Uno bianca, 25 anni dopo gli arresti: se ne parlerà a Rimini con Carlo Lucarelli

Più informazioni su

Questa  mattina in conferenza stampa il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, il magistrato Daniele Paci, Sigismondo d’oro 2014, che nel ’94 coordino’ le indagini che portarono agli arresti dei fratelli Savi e dei loro complici poliziotti che in 7 anni in Emilia Romagna e Marche uccisero 24 persone e ne ferirono oltre 100 insieme a Dalmazio Rossi, presidente dell’Associazione Jf Kennedy che ha promosso l’iniziativa e Fabio Tomasetti, presidente dell’Istituto Storico per la Resistenza che ha collaborato alla sua realizzazione, hanno illustrato la giornata di studi su “Falsi misteri d’Italia e il caso Uno bianca. 25 anni dopo gli arresti” che si terrà il 21 novembre 2019 al teatro degli Atti a Rimini, promossa dall’Associazione JF Kennedy col patrocinio e la collaborazione del Comune di Rimini, della regione Emilia Romagna e con il contributo di Coop Alleanza 3.0.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Giovedì 21 Novembre, Teatro degli Atti, via Cairoli 42, Rimini

Ore 17.30 – Saluti istituzionali ( Regione Emilia-Romagna, Comune di Rimini,

Associazione familiari delle vittime)

Introduce e coordina lo scrittore Carlo Lucarelli

“La banda della Uno bianca non è un mistero d’Italia”, Daniele Paci, magistrato che

coordinò le indagini sulla banda

“Dietrologia e stragi”, Vladimiro Satta, storico, documentarista del Senato

“Riflessioni sull’odio”, Vito Mancuso, teologo

Ore 21.00 – Ripresa dei lavori

Coordina Carlo Lucarelli

“…non si può escludere che…”, Armando Spataro, ex Procuratore di Torino, esperto di

indagini antiterrorismo

“Senza fatti e senza verità, quale futuro”, Walter Veltroni, politico e scrittore

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.