I carabinieri di Viserba arrestano 2 spacciatori in 2 diverse operazioni: sequestrati quasi 4 kg di droga

Più informazioni su

Sono stati giorni di intensi controlli dei carabinieri nei comuni di Rimini, Bellaria Igea Marina e Santarcangelo di Romagna nei giorni dei festeggiamenti di Halloween e della ricorrenza del 1° novembre. Nell’ambito del servizio i carabinieri hanno effettuato 23 posti di controllo lungo le principali arterie stradali e nei pressi dei luoghi caratterizzati da maggiore presenza di persone, non tralasciando chiese e cimiteri, sottoponendo a controllo 103 mezzi ed identificando 194 soggetti, procedendo all’arresto di 4 persone ed al deferimento in stato di libertà di ulteriori 5 soggetti.

In particolare, nel corso della tarda mattinata di giovedì 31 ottobre i Carabinieri della Stazione di Viserba hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti M. N., riminese classe 1991, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. Il 28enne riminese è stato trovato in possesso di oltre 1 kg di marijuana nell’auto. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire quattro sacchetti sottovuoto contenenti complessivamente 53 grammi di hashish nonché la somma contante di euro 2.800 ritenuta provento di attività di spaccio. La sostanza stupefacente rinvenuta è stata sottoposta a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso. M. N., espletate le formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

Nel tardo pomeriggio di giovedì 31 ottobre, a Rimini, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, impiegati nel quotidiano servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza, per il reato di furto aggravato, in un supermercato della zona, M. S., classe 1976, e la moglie C. N., classe 1991, entrambi cittadini armeni da diversi anni residenti a Rimini. La merce del valore di oltre 300 euro è stata recuperata.

Nel tardo pomeriggio di venerdì 1 novembre i Carabinieri della Stazione di Viserba hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti S. S., riminese classe 1991. Il fatto è avvenuto in un’abitazione a Torre Pedrera dove il 28enne è stato trovato in possesso di 11 sacchetti in cellophane sottovuoto contenenti complessivamente 2,7 kg di marijuana, un bilancino elettronico di precisione, materiale vario per il confezionamento della sostanza nonché la somma contante di 5.325 euro ritenuta provento della pregressa attività di spaccio. La sostanza stupefacente rinvenuta è stata sottoposta a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso. Condotto in caserma, S. S., espletate le formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione di Rimini Principale in attesa della celebrazione del rito direttissimo.

In occasione della notte di Halloween, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Rimini, supportati dalle varie Stazioni competenti sul territorio, hanno segnalato 4 persone all’Autorità Giudiziaria per guida sotto l’influenza dell’alcool con tasso alcolemico superiore a 0,8 g.l.. Per loro, ai sensi dell’art. 186 del codice della strada, è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno. Inoltre, ulteriori 2 utenti della strada sono stati sanzionati amministrativamente in quanto, all’esito del controllo, è stato accertato che erano alla guida dei rispettivi mezzi con un tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 g/l: per loro scatta una sanzione di importo da euro 527 ad euro 2.108 oltre alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da tre a sei mesi.

Al termine delle udienze di convalida svoltesi nella mattinata odierna presso il Tribunale di Rimini, i quattro arresti sono stati convalidati. M. N. è stato condannato ad anni 2 di reclusione ed alla multa di euro 2.800; M. S. e C. N. sono stati entrambi condannati ad 8 mesi di reclusione ed alla multa di euro 350; S. S., infine, è stato condannato ad anni 2 e 5 mesi di reclusione ed alla multa di euro 6.000,00.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.