Apostrofato con insulti omofobi e picchiato in discoteca: trentenne riminese aggredito a Cesenatico

Più informazioni su

Come riporta una nota dell’Ansa, sabato scorso un trentenne di Rimini è stato apostrofato con insulti omofobi e poi picchiato da un gruppo di giovani in una discoteca di Cesenatico. La vittima ha trovato il coraggio di denunciare l’accaduto solo dopo alcuni giorno. L’avvocato del giovane, Christian Guidi, spiega che ad aggredirlo sono state diverse persone che all’improvviso lo hanno accerchiato e picchiato. Due di queste sarebbero state riconosciute da alcune fotografie. Il trentenne, colpito diverse volte al volto, ha riportato una frattura al naso che ha richiesto un intervento chirurgico all’ospedale di Cesena. “È ancora scioccato. Non se l’aspettava soprattutto in quel tipo di festa”,  ha dichiarato l’avvocato facendo riferimento al fatto che l’episodio è avvenuto durante una serata ‘gay friendly’. È stata depositata ieri la querela contro otto persone: le ipotesi di reato sono lesioni gravi e odio razziale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.