Riccione. Carabinieri arrestano 50enne per lesioni aggravate nei confronti del figlio

Più informazioni su

Nella notte tra il 2 e il 3 marzo 2020, i carabinieri di Riccione hanno arrestato S.L., 50enne di origini albanesi già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile di lesioni personali aggravate nei confronti del proprio figlio ventenne.

Le indagini dei carabinieri, intraprese grazie a una richiesta d’intervento pervenuta al 112 della centrale operativa hanno permesso di stabilire che, all’interno dell’abitazione dei predetti, in via Caltanissetta, al culmine di una lite tra familiari, scaturita da futili motivi, l’uomo avrebbe aggredito il proprio figlio colpevole di avere difeso la propria madre succube delle continue offese ricevute dal marito.

All’arrivo degli agenti, la vittima, che era stata colpita al volto con un pugno, é stata trasportata all’ospedale di Riccione dove, a seguito degli accertamenti sanitari, ha riportato gravi traumi facciali tali da dover determinare una prognosi di 30 giorni con conseguente arresto per lesioni personali aggravate del cinquantenne. L’arrestato, già sottoposto a procedimento penale nel 2018 per la stessa fattispecie di reati, come disposto dal Pubblico Ministero della Procura di Rimini, ha trascorso la notte ristretto presso le camere di sicurezza della caserma in attesa del rito direttissimo previsto per oggi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.