Novafeltria. Sei persone denunciate dai Carabinieri per inosservanza delle norme contro l’emergenza del coronavirus

I Carabinieri della Compagnia di Novafeltria stanno proseguendo l’azione di controllo del territorio anche in funzione del rispetto delle disposizioni del decreto “io resto a casa” per fronteggiare l’emergenza del Coronavirus e fermare gli irregolari in strada senza una reale necessità.

Lungo le principali direttrici stradali e non solo, i militari delle Stazioni Carabinieri di Novafeltria, Villa Verucchio, Sant’Agata Feltria, San Leo, Pennabilli e del Nucleo Operativo e Radiomobile stanno controllando persone e mezzi per comprovare le motivazioni degli spostamenti e verificare l’effettivo rispetto della serrata del Decreto del P.C.M. del 9 marzo e successive modifiche.

Tra ieri sera e stamattina quest’attività ha visto controllare 55 persone e 20 esercizi pubblici con il deferimento in stato di libertà per l’ipotesi di reato di “inosservanza dei provvedimenti dell’autorità” (articolo 650 del Codice penale) di 6 persone.

I Carabinieri della Stazione di Villa Verucchio hanno denunciato un 58enne di Poggio Torriana, sorpreso nella serata di ieri pomeriggio, mentre a circa 50 metri dalla propria abitazione stava cercando di accendere della sterpaglia ai margini di un parcheggio della pubblica via giustificandosi dicendo: “non sapevo dove bruciarla”; un 31enne di Poggio Torriana che sottoposto a controllo a bordo della sua autovettura, in tarda serata, nel centro storico di Poggio Torriana, ha riferito alla pattuglia quale scusa che “si stava recando al distributore di benzina per effettuare rifornimento al mezzo”, motivazione non giustificata considerato l’orario; un 17 enne residente a Verucchio, sorpreso lontano dalla propria abitazione, alle ore 23,00 circa di ieri, mentre stava in strada intento ad acquistare un pacchetto di sigarette da un distributore di tabacchi. Il giovane si è giustificato dicendo ai militari “sto comprando le sigarette per mia mamma”.

I Carabinieri della Stazione di San Leo hanno denunciato un 49enne di Rimini incapace di giustificare nel tardo pomeriggio di ieri la sua presenza sulla S.P. 22 “Leontina” di San Leo in sella alla sua bicicletta. L’uomo, sottoposto a controllo, ha riferito ai militari che “non era al corrente dei richiami delle recenti legge connesse agli spostamenti fuori comune per espletare attività motorie”.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno deferito in stato di libertà un 26enne residente a Novafeltria sorpreso ieri in tarda serata tranquillamente seduto all’esterno di un bar nel centro di Novafeltria, regolarmente chiuso, giustificando la sua presenza sul posto perché “non avendo nulla da fare in casa voleva fumare una sigaretta all’aperto”; una 34enne residente a Talamello sorpresa nella mattinata odierna seduta su di una panchina della piazza del centro storico mentre, nel prendersi il sole, leggeva un libro; la donna non dava ai militari nessuna motivazione valida della sua presenza sul posto, sembrando anche infastidita.

I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Novafeltria rammentano nuovamente che è consentito di poter circolare solo ed esclusivamente per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute, dietro presentazione di autocertificazione (scaricabile dal sito del Ministero dell’Interno e da tanti altri siti o valida anche se scritta a mano o compilata alla presenza dei militari) che attesti appunto uno dei suddetti casi. Precisando ancora che in questo particolare momento storico tutti siamo chiamati ad una grande prova di responsabilità e di senso civico.

Si ricorda infine che in caso di dubbio prima di muoversi contattate il numero di emergenza “112”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.