Coronavirus. Morciano di Romagna, ciclisti indisciplinati fermati dai Carabinieri Forestali

Il 20 marzo 2020 la pattuglia dei Carabinieri Forestali della Stazione Forestale di Morciano di Romagna, impegnata nei servizi di prevenzione ambientale lungo l’asta fluviale del fiume Conca, ha avvistato due ciclisti che, scesi dalle loro mountain bike, stavano giocando presso l’area attrezzata dell’area ex-Asmara in comune di San Giovanni in Marignano nonostante i divieti di accesso e di movimentazione emessi per far fronte all’emergenza Covid-19.

Alla vista dei militari i due sono fuggiti verso il fiume abbondonando le biciclette che sono state confiscate dagli agenti. La pattuglia ha avvistato anche un altro ciclista in lontananza che, alla vista del fuoristrada dell’Arma, si allontanava a grande velocità. Il servizio è proseguito verso Morciano di Romagna dove, i Carabinieri Forestali, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un uomo che, residente a San Giovanni in Marignano, si era spostato in auto con il proprio cane in altro comune per farlo passeggiare in un ambiente naturale a suo avviso più suggestivo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.