Sanità. Manifestazione in Regione E-R, Donini: “Necessario cambio di rotta su politiche tagli e privatizzazione”

Più informazioni su

Il 29 maggio 2020 si è svolta a Bologna la manifestazione sotto la Regione Emilia-Romagna delle lavoratrici e lavoratori del settore della sanità per rivendicare assunzioni, stabilizzazioni, retribuzioni adeguate al personale, il ripristino dei posti letti, il rilancio dei servizi territoriali e il rafforzamento della Sanità pubblica. Una iniziativa promosso nell’ambito della giornata nazionale di mobilitazione dei lavoratori della sanità che ha visto USB presente sotto il Ministero della Salute a Roma e presidi sotto gli assessorati in molte città.

Durante la manifestazione, l’Assessore alla Sanità, Raffaele Donini, ha incontrato una delegazione: durante l’incontro sono stati rappresentati le motivazioni della protesta ed è stato richiesto l’apertura di un confronto politico. L’Assessore si è reso disponibile a proseguire il confronto.

Gli interventi dei lavoratori hanno evidenziato la necessità di un cambio di rotta rispetto alle passate politiche di tagli e hanno denunciato come nel decreto Rilancio non siano previste risorse adeguate. Erano presenti anche i lavoratori del Terzo Settore che impiegati negli stessi servizi sanitari rivendicano stessi diritti e l’avvio di un processo di internalizzazione.

USB_protesta

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.