Unione Valconca. Via libera alla convenzione per Edilizia Privata e Controllo di Gestione

“L’approvazione della convenzione che pone in capo all’Unione Valconca due nuove funzioni, tramite appositi atti di conferimento approvati a loro volta dai Comuni, quali appunto il SUE (Edilizia Privata) e il Controllo di Gestione, è un traguardo d’estrema importanza per il futuro della nostra Unione, la prima nata in Emilia-Romagna” afferma Elena Castellari, Presidente dell’Unione Valconca.

“Voglio complimentarmi per il ruolo svolto dai Sindaci – aggiunge –  e da tutti gli amministratori così come intendo rivolgere un ringraziamento speciale alla Regione che in questi mesi piuttosto impegnativi, a seguito del’emergenza sanitaria da Covid-19, non ha mai fatto mancare il proprio supporto mantenendo alta, precisa e costante l’attenzione su tutto l’iter. Con il via libera a questo atto si è chiaramente dimostrato di credere nell’esperienza maturata dall’Ente per il quale ora occorre un cambio di marcia deciso, ribadito attraverso un messaggio altrettanto chiaro: ripartiamo insieme, abbiamo sei mesi a disposizione, per rifondare l’Unione attualizzando i meccanismi in rapporto al mutamento dei tempi e delle condizioni in cui operano le realtà amministrative della Valconca, nessuna esclusa; mettiamo in campo nuove procedure, nuove energie così da rimettere mano ai contenuti delle singole convenzioni, allo Statuto – la Carta che orienta il cammino dell’Ente – e quindi alla sua Governance.

“Già dalla prossima settimana lavoreremo assieme ai componenti della Giunta – spiega la Presidente Castellari – affinché il percorso di rifondazione sia improntato alla massima celerità. Dopo il pronunciamento positivo dei Consigli comunali ero fiduciosa che si sarebbe giunti a questo traguardo e l’impegno profuso altresì dai tecnici oggi dev’essere riconosciuto. È un successo di tutte le nostre comunità”.

“La convenzione approvata consentirà all’Unione, è bene ricordarlo, di beneficiare, tramite l’apposita erogazione regionale, di nuove risorse per circa 300mila euro. Da qui a novembre affronteremo pertanto la revisione dello Statuto, attraverso il contributo di ognuno, nonché delle convenzioni in essere così da poter finalizzare i nuovi documenti entro il 30 dello stesso mese e poi proseguire, termine ultimo il 31 dicembre, con il varo della nuova Unione Valconca: una scommessa in cui crediamo e vogliamo fortemente. Ora più di prima” conclude la Presidente Castellari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.