È ai domiciliari per spaccio ma fa ‘un giretto’ in bici: 36enne fermato e arrestato a Verucchio

Più informazioni su

I Carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno arrestato un 36enne albanese, pregiudicato, residente a Verucchio, per “evasione”. Il 36enne, era stato arrestato nel mese di aprile 2020 dai carabinieri di Riccione per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in quanto era stato trovato in possesso di quasi un chilo di marijuana.  Quindi in attesa del processo, il Giudice del Tribunale di Rimini ha disposto a carico dell’imputato la misura cautelare degli arresti domiciliari a Verucchio nella sua abitazione.

Questa notte, durante un pattugliamento del territorio, i Carabinieri sono andati presso l’abitazione per verificarne la presenza, constatando che il 36enne si era allontanato senza un giustificato motivo. Hanno iniziato le ricerche e lo hanno sorpreso mentre in sella di una bicicletta, credendo di non essere stato scoperto, stava cercando di rientrare nella sua abitazione. A quel punto gli operanti lo hanno bloccato ed  arrestato per l’evasione.

Il Pubblico Ministero di turno ha avallato l’arresto, ed al termine delle formalità di rito l’evaso è stato condotto presso le Camere di sicurezza della Compagnia di Novafeltria dove ha trascorso la notte. Questa mattina si è tenuta l’udienza di convalida, nella quale il giudice ha convalidato l’arresto ed ha disposto di riaccompagnare il soggetto agli “arresti domiciliari” in attesa del processo che sarà presto celebrato.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.