Capitaneria di Porto di Rimini: scatta l’operazione di ricerca in mare di un presunto disperso

Più informazioni su

Nella mattinata di oggi lunedì 06 luglio alle ore 05:40 circa, è arrivata alla Sala Operativa di questa Capitaneria di porto, una richiesta di soccorso ad un bagnante che veniva visto allontanarsi dalla riva con un gonfiabile a forma di fenicottero di colore rosa, presso il bagno n°62 di Riccione. La segnalazione riguardava un ragazzo visto allontanarsi da un gruppo di altri
due amici per prendere il mare a bordo del gonfiabile. La persona segnalante comunicava di aver visto due ragazzi allontanarsi lungo la battigia in direzione sud mentre il ragazzo sul “fenicottero rosa” continuava a prendere il largo oltre le boe di balneazione.

La Sala Operativa della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Rimini ha immediatamente disposto l’intervento della dipendente motovedetta CP 842, unità operativa h24 e destinata al servizio S.A.R. (Search and Rescue) di
ricerca e soccorso della vita umana in mare ed ha inviato prontamente sul posto il personale del locale Ufficio marittimo di Riccione per collaborare alle ricerche dalla spiaggia. Una pattuglia terrestre da Rimini è giunta in supporto, insieme ai Vigili del Fuoco di Rimini che sono prontamente intervenuti con un gommone ed un acquascooter sul luogo delle ricerche. Ja partecipato alle ricerche anche un elicottero del Reparto Operativo Aereo Navale della Guardia di Finanza di
Rimini per il pattugliamento aereo.

Dell’operazione di ricerca in atto è stata data comunicazione alla Polizia e ai
Carabinieri per riscontrare eventuali denunce di persone scomparse. Nel frattempo, il dispositivo aereo-navale di ricerche è stato implementato e sono state raccolte informazioni dai bagnanti sulla spiaggia oltre che attraverso la verifica delle
immagini delle videocamere collocate presso gli stabilimenti balneari adiacenti la zona di ricerca in mare del presunto disperso. Alle ore 13:30, le immagini attentamente visionate hanno mostrato la dinamica di un breve tragitto in acqua da parte di un ragazzo sul gonfiabile segnalato.

Lo stesso ragazzo, rientrato sulla battigia, ha poi effettuato il lancio in mare del gonfiabile che è stato trascinato al largo fino al recupero da parte del personale impegnato nelle attività in mare. In seguito a quanto accertato, la Sala Operativa della Guardia Costiera di Rimini ha ordinato la fine delle operazioni di ricerca in mare disponendo il rientro di tutte le unità impegnate.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.