Week end di controlli per i Carabinieri di Riccione: 24 denunce

Più informazioni su

Weekend di intenso lavoro per i carabinieri della Compagnia di Riccione che, dalle 18 del 7 agosto alle 7 di questa mattina, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio attuato nella giurisdizione in occasione delll “Notte Rosa”, con l’apporto del 13° nucleo elicotteri di Forlì, hanno indagato in stato di liberta 24 persone:

Per il reato di furto aggravato:

C.A. 25 enne di Rimini;
H.K.A.M. 22 enne di Vicenza.
All’interno di un esercizio commerciale di Cattolica, rubavano generi alimentari ed alcoolici per un valore di euro 750,00 circa, venendo riconosciuti – quali autori materiali – dai militari della tenenza Carabinieri di Cattolica durante la visualizzazione delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza. La 25enne è stata altresì deferita in stato di libertà per l’inosservanza all’obbligo di dimora impostogli dal tribunale di Rimini;

L. L., 47 enne di Cattolica.
I carabinieri di Cattolica hanno trovato la donna che aveva fraudolentemente allacciato la rete elettrica del proprio appartamento a quella del condominio;

S. U. 45 enne di Cattolica.
Sorpreso a rubare una bicicletta di tipo mountain bike, È stato successivamente fermato a bordo della stessa bici, che ha poi restituito al legittimo proprietario.

H.M.T. 54 enne di Riccione.
La donna, all’interno di una farmacia di Misano Adriatico, rubava prodotti cosmetici per un valore circa euro 300,00. Militari – intervenuti sul posto per le operazioni di sopralluogo – dalla visione delle immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza riconoscevano la donna quale autrice materiale del reato.

G.A. 37 enne di Misano Adriatico
All’interno di una officina meccanica di Cattolica, asportava un portafogli, riuscendo a dileguarsi. Militari – intervenuti sul posto per le operazioni di sopralluogo – dalla visualizzazione delle immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza riconoscevano l’uomo quale autore materiale del reato.

G. A., 19 enne di Varese;
S. D. 20 enne di Milano.
All’interno della discoteca “Villa delle Rose”, con la cosidetta “tecnica dello strappo” si appropriavano di una collana in oro appartenente ad un giovano di Carpi. Militari prontamente intervenuti sul posto rintracciavano gli indagati, recuperando la refurtiva che veniva restituita al legittimo proprietario.

J.M. di anni 17;
S.A. di anni 16;
K.S. di anni 17;
Dopo aver perpetrato il furto di uno zaino contenente un telefono cellulare in danno di un giovane turista ed essersi dileguati, venivano prontamente rintracciati dai militari del dipendente nor- sezione radiomobile che, avuta la loro descrizione, li bloccavano nei pressi della stazione ferroviaria di Riccione. La perquisizione eseguita a loro carico consentiva di rinvenire lo zaino appena asportato nonchè altri 2 telefoni cellulari risultati oggetto di furto.

Per il reato di ricettazione:

H.O. 17enne;
Militari procedevano al controllo del prevenuto a bordo del ciclomotore aprilia scarabeo, da lui condotto, risultato provento di furto poiché’ asportato in data 18 lug 2020 ad un giovane di montefiore conca. Mezzo restituito all’avente diritto.

N.C. 27 enne di San Clemente;
Indagato, presentatosi presso un negozio di “compro oro” di questo centro, provvedeva a consegnare monili in oro per un valore di euro 1.000,00. Militari, da accertamenti esperiti, acclaravano che detti oggetti erano stati asportati in data 15 lug 20 a r.F. 45 enne di rimini.. Refurtiva sottoposta a sequestro.

Per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti:

V.S. 53 enne di pesaro urbino.
Militari, a seguito di perquisizione effettuata all’interno del domicilio dell’indagato, rinvenivano gr.141 di marijuana nonche’ idonea attrezzattura utilizzata per il confezionamento dello stupefacente. Droga sottoposta a sequestro.

Per il reato di minaccia:

D.G.Y. 15enne;
C.P. 16enne;
T.G. 17enne..
Predetti minori, utilizzando telefoni cellulari in uso ad altri coetanei, per futili motivi verosimilmente riconducibili ad una situazione sentimentale, contattavano una loro amica intrattenendo numerose conversazioni dal tono minaccioso.

Per il reato di inosservanza al foglio di via obbligatorio:

M.R. 49 enne di torino
Medesimo sottoposto a controllo in questo centro, risultava essere gravato da provvedimento di divieto di ritorno nel comune di riccione, emesso dalla questura di rimini in data 21 lug 2018.

Per il reato di guida in stato di ebrezza alcolica:

Nel corso del controllo alla circolazione stradale ireparti dipendenti sorprendevano 6 utenti della strada con un tasso alcolemico superiore alla norma. Patente ritirata.

Nel corso del servizio venivano altresi segnalate, alla competenze autorita’ amministrativa, nr. 7 assuntori di sostanze stupefacenti trovati in possesso di gr. 0,8 di “hashish”, gr. 2 di “cocaina”, gr. 2 di “eroina”.

Sottoponevano a controllo:
– 375 auto/motoveicoli;
– 575 persone.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.