Quantcast

A Rimini si è formato il Comitato Territoriale per il contrasto del Covid-19 negli ambienti di lavoro

Più informazioni su

Nella provincia di Rimini è stato costituito il Comitato Territoriale di monitoraggio per il contrasto alla diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro dei settori Terziario, Distribuzione, Servizi e Turismo. L’accordo sottoscritto da Confcommercio, Fipe e dai sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uitucs Uil definisce le misure di prevenzione e protezione per le aziende della provincia di Rimini, con specifico riferimento al settore distribuzione, aziende di servizi e uffici aperti al pubblico, pubblici esercizi e per le aziende che applicano ai propri dipendenti il contratto collettivo del Turismo. Oltre a recepire l’obbligo di Legge, questo strumento è un valido aiuto per le aziende e una garanzia di piena operatività per la tutela dei lavoratori, che trovano così esplicati i Protocolli di contenimento del rischio contagio da virus Covid-19.

Potranno avvalersi delle misure previste dal protocollo territoriale e dell’attività del Comitato Territoriale le aziende con dipendenti che aderiscono all’Organismo Paritetico Provinciale (OPP Rimini), che operano nel settore terziario, distribuzione, servizi e turismo. Inoltre le aziende aderenti possono ricevere gratuitamente la visita del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale (RLST) che coadiuva il datore di lavoro in tema di sicurezza aziendale e contribuisce a realizzare un’effettiva prevenzione dei rischi proponendo opportunità di miglioramento, ora anche in tema di Covid-19.

“Siamo molto soddisfatti dell’accordo raggiunto e del percorso condiviso che stiamo facendo – spiega Gianluca Bagnolini, presidente di EBC Rimini, l’Ente Bilaterale del Terziario provinciale –. Grazie a questo importante accordo tra le parti sociali non solo viene data piena applicazione a ciò che la normativa di Legge richiede con i Protocolli del 14 marzo e del 24 aprile 2020, poi recepiti dal Dpcm 26 aprile 2020, ma si garantisce la tutela dei lavoratori, mettendo a disposizione delle aziende e dei loro dipendenti gli RLST, che potranno valutare se i protocolli e le regole anti-Covid siano rispettate negli ambienti di lavoro come da previsione o se si debba cambiare e migliorare degli aspetti. Un grande lavoro, che conferma come la bilateralità sia a disposizione di tutti i lavoratori per la loro sicurezza, ora anche in tema Covid. Un lavoro prezioso, che monitoreremo nel tempo per dare conferma dei risultati ottenuti”.

“Questo accordo rientra in un percorso condiviso che come rappresentanti delle imprese portiamo avanti con grande impegno insieme alle parti sociali – dice il vicepresidente di EBC Rimini, Gianni Indino -. Con l’istituzione di questo comitato, la provincia di Rimini raggiunge un importante livello di sicurezza in relazione al pericolo di contagio da Covid-19: in un momento di estrema difficoltà per la salute pubblica, ma anche per l’economia, lo sforzo fatto dai sindacati insieme a Confcommercio della nostra provincia, colma un vuoto che andava riempito nel più breve tempo possibile. Crediamo molto in questo accordo che affonda le radici nella contrattazione collettiva. Attraverso EBC Rimini abbiamo anche attivato corsi gratuiti di formazione specifici per il contrasto al Covid che, seppur non obbligatori, hanno già ottenuto un buon riscontro di partecipanti e proseguiranno nel tempo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.