Quantcast

Carabinieri di Novafeltria scoprono gli autori di due furti in Valmarecchia

Più informazioni su

Nell’ambito del monitoraggio e della repressione dei reati predatori i Carabinieri di Novafeltria hanno scoperto e denunciato gli autori di due furti avvenuti in Valmarecchia. Il primo avvenuto a Talamello, dove a fine luglio scorso il titolare di un Bar si era presentato presso la Caserma dei Carabinieri di Novafeltria, per denunciare il furto di denaro dalla cassa. In particolare l’esercente aveva riferito che a fine giornata si era accorto di una mancanza di euro 400,00 dal registratore di cassa, senza però notare alcunché di anomalo. Le indagini sono partite dalle telecamere di video-sorveglianza dell’esercizio dalle quali, dopo un’attenta analisi, i militari si sono accorti che quel pomeriggio una donna entrata nel locale per consumare una bevanda, approfittando della momentanea assenza della barista, asportava la somma denaro dal registratore di cassa. Inoltre, dalle testimonianze rese, i Carabinieri sono riusciti a risalire alla dinamica del furto ossia che la donna con una scusa ha fatto allontanare la cassiera riuscendo così ad asportare dal registratore di cassa i 400 euro senza che nessuno si insospettisse. A quel punto, dalla descrizione della donna e dalle immagini di videosorveglianza acquisite, si è riusciti a risalire all’identità dell’autrice, una 50enne domiciliata in Valmarecchia per la quale è scattata la denuncia per “furto aggravato”.

Il secondo episodio delittuoso è avvenuto a Poggio Torriana dove nel mese di agosto il proprietario di un terreno si è accorto che un furgone era entrato nella sua proprietà e dallo stesso erano scese due persone che stavano caricando della legna accatastata nel campo. I due, accortisi dell’arrivo del proprietario, si sono dileguati asportando solamente alcuni ceppi di legname. La vittima si era rivolto alla Caserma di Villa Verucchio denunciando l’accaduto, riuscendo a fornire la marca ed il modello del mezzo che aveva tentato il furto oltreché una descrizione sommaria dei due soggetti.  Da quegli elementi sono partite le indagini dei Carabinieri che hanno permesso di risalire all’identità degli autori del furto. Infatti, al termine dell’attività investigativa, i Carabinieri hanno identificato i responsabili in una coppia di coniugi residente nel pesarese. I due, un 59enne ed una 56enne, dovranno rispondere alla competente Autorità Giudiziaria del reato di furto aggravato in concorso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.