Riccione. Furto in pescheria: due 28enni finiscono nella ‘rete’ dei Carabinieri

Più informazioni su

A conclusione di una complessa attività investigativa, i Carabinieri della Stazione di Riccione hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria, P.A. rumeno e G.A. italiano, entrambi di 28 anni e residenti a Riccione, per il reato di furto aggravato consumato la notte del 23 maggio 2020 alla pescheria “Ittica Riccionese” di viale Fratelli Ruffini. Quella notte i Carabinieri erano intervenuti in pescheria in quanto poco prima i malviventi, dopo aver infranto la porta a vetro con un tombino, si erano introdotti all’interno riuscendo ad asportare il registratore di cassa contenente la somma di euro 1.500,00.

I militari dell’ Arma, hanno subito analizzato le immagini degli impianti di videosorveglianza presenti nel territorio che hanno permesso la ricostruzione del tragitto che gli autori del furto avevano effettuato. Le indagini hanno quindi portato al ritrovamento, nella zona industriale di Riccione del ciclomotore, risultato oggetto di furto, utilizzato dai malviventi e del registratore di cassa asportato.

Gli ulteriori accertamenti mirati all’identificazione degli autori, sin da subito apparsi ottimi conoscitori della zona, hanno portato al deferimento odierno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.