Conad Card festeggia 30 anni, il primo cliente fu a Castrocaro Terme

Più informazioni su

La Conad Card compie trent’anni e premia i clienti fedeli fin dalla sua nascita con una prepagata del valore di 30 euro. Sono  un centinaio i clienti Conad, possessori di Conad Card da ben tre  decenni, che stanno ricevendo in questi giorni in Romagna e a Pesaro e Ancona una comunicazione di ringraziamento corredata da una carta Prepagata Conad del valore di 30 euro da spendere per la spesa alimentare nel negozio Conad di fiducia.

Era il 5 giugno del 1990 quando il primo cliente Conad sottoscrisse questa carta di pagamento nel punto vendita Conad di Castrocaro Terme. Da allora la Carta, vero e proprio strumento di pagamento della spesa, di strada ne ha fatta parecchia: oggi è nelle tasche di oltre 150mila consumatori che la usano per fare spesa negli oltre 270 negozi della rete associata Cia Conad (che comprende i territori della Romagna e San Marino, delle Marche settentrionali, del Friuli Venezia Giulia, del Veneto, di Milano e di parte delle province di Lecco e Bergamo).

A ideare e lanciare la Carta fu allora la cooperativa Conad Romagna (oggi Commercianti Indipendenti Associati), che l’ha gestita fino al 2018 con una propria società, Gestione Carte Conad, con sede a Forlì. La società dallo scorso anno è diventata uno  strumento di tutto il mondo Conad per seguire, sull’intero territorio nazionale, la Carta Insieme più Conad Card, con oltre 300.000 clienti su più di 2.400 Punti di Vendita CONAD.

Conad Card è una carta di pagamento senza costi di attivazione o tenuta; può essere richiesta e attivata direttamente nei negozi Conad e usata come una vera e propria carta di credito, collegata al conto corrente bancario del possessore e con un massimale di spesa settimanale definito dall’istituto bancario. Gli acquisti fatti con la Conad Card sono addebitati al 10 del mese successivo; il riepilogo delle spese effettuate può essere consultato sul sito internet o sulla Conad App. Nel 2015 è nata anche LA PREPAGATA CONAD, carta prepagata con importo a scalare, che ha subito uno sviluppo veramente importante, prestandosi sia come regalo per i privati che come strumento di welfare aziendale per le imprese.

«Nel 1990 fu per noi un esperimento da pionieri quello di proporre una carta che non fosse la tradizionale carta fedeltà per accumulare punti e ricevere sconti o regali, ma fosse un vero e proprio strumento di pagamento a tutti gli effetti, una vera e propria carta di credito, da usare esclusivamente nel circuito Conad – ricorda Davide Lonzardi, Amministratore Delegato di  Gestione Carte Conad. –  Quella intuizione felice ha avuto negli anni una crescita costante ed è stata un punto di riferimento per migliaia di clienti anche in momenti di  grande incertezza come nel 2001-2002 con il passaggio dalla lira all’euro. Questo traguardo è una attestazione davvero importante della fiducia e della vicinanza che i clienti hanno al marchio Conad. Nel corso degli anni la Carta, oltre a conquistare nuovi clienti, si è arricchita di ulteriori vantaggi per chi la usa, non ultima la convenzione con una serie di cliniche private romagnole e della provincia di Pesaro-Urbino, che consente di poter usufruire di prestazioni mediche specialistiche in tempi molto ridotti e a costi migliorativi. E su questo versante a breve saranno annunciate anche nuove interessanti opportunità».

Oggi lo spirito innovativo di CONAD CARD si ritrova in CONAD Pay, un borsellino elettronico nel quale il cliente, grazie alla collaborazione con NEXI e MASTERPASS, può virtualizzare la propria CONAD CARD nella APP CONAD e utilizzare il proprio smartphone per pagare la spesa in sicurezza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.