Società di sanificazione Covid operativa tra Rimini e Pesaro sequestrata dalla Guardia di Finanza

Più informazioni su

Ansa Emilia Romagna riporta di una società di sanificazione Covid attiva tra Rimini e Pesaro sequestrata dalla Guardia di Finanza. Un provvedimento eseguito al termine di indagini ‘Dirty cleaning’ del nucleo di Polizia economico finanziaria di Rimini, diretta dalla locale Procura, finalizzate al contrasto di intestazioni fittizie di beni e tentativi di infiltrazione della criminalità nell’economia legale della provincia romagnola. Quattro le persone indagate a vario titolo per intestazione fittizia (tra cui il gestore intercettato), diverse le perquisizioni a Pesaro, Rimini e anche Trento.

Ansa Emilia Romagna riporta che durante il primo lockdown, la società con sede a Pesaro ed operante nel settore delle sanificazioni era intestata a un prestanome. Questa società era decollata nei fatturati e questo ha portato alle verifiche che hanno portato gli agenti del comando provinciale della Guardia di finanza di Rimini ad eseguire il decreto di sequestro preventivo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.