Rimini. Quattro esercizi commerciali chiusi temporaneamente per vendita abusiva di sigarette e altri tabacchi lavorati

Più informazioni su

Ansa Emilia Romagna riporta che, la Guardia di Finanza riminese ha disposto – sulla scorta dei provvedimenti adottati dall’Agenzia Dogane e Monopoli di Bologna – la chiusura temporanea per quattro esercizi commerciali del territorio riminese: nel dettaglio sono cinque, cinque, otto e quindici i giorni di stop per un bar di Rimini gestito da un cittadino cinese; per un minimarket di Riccione gestito da un cittadino cinese; per un esercizio di Rimini gestito da una cittadina italiana e per un esercizio di Bellaria Igea Marina gestito da un cittadino marocchino, che deteneva, ai fini della vendita ai clienti, melassa di contrabbando utilizzata per il fumo con il narghilè.

Ansa informa che le chiusure sono legate a violazioni al Testo Unico delle leggi doganali e di altre leggi speciali, in particolare alla vendita abusiva di sigarette e altri tabacchi lavorati. Per la melassa in contrabbando, inoltre, alla chiusura si aggiunge una sanzione amministrativa di 2.270 euro, trattandosi di quantitativo inferiore ai 10 chili sopra i quali scatta la violazione penale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.