Quantcast

Miramare. Fermato dai Carabinieri confessa l’omicidio del coinquilino: coltellata alla gola dopo litigio

Un 34enne è stato trovato morto dopo una coltellata ricevuta alla gola. L’episodio era scaturito da una lite scoppiata per futili motivi tra due persone in stato alterato causa assunzione di alcool. Ansa E-R riporta il nome della vittima, il peruviano Leonardo Yoel Vincens Ballena.

Dopo una giornata di indagini da parte delle FDO è stato fermato con l’accusa di omicidio il coinquilino del peruviano, connazionale della vittima. Era stato lui a dare l’allarme, raccontando di aver trovato il corpo, riverso per terra in una pozza di sangue. Ansa riferisce che l’uomo era rientrato dopo la mezzanotte nel monolocale che i due dividevano nel quartiere turistico di Miramare.

Il racconto del coinquilino non ha convinto i Carabinieri che lo hanno ascoltato, fino a che l’assassino non ha confessato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.