Quantcast

Controlli dei carabinieri di Riccione: un arresto e 11 denunce nel week end

Più informazioni su

Sono stati intensificati i controlli sul territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Riccione a seguito del notevole flusso di turisti e giovani che nei primi giorni della nuova stagione estiva hanno invaso la riviera. In particolare sono state svolte mirate attività di monitoraggio delle aree maggiormente prescelte dagli amanti della movida, sia per verificare il rispetto del divieto di assembramento quanto per contrastare la commissione dei diffusi fenomeni di microcriminalità.

Nel corso del servizio coordinato di controllo del territorio, in particolare, O.A.K., pesarese classe 98, pregiudicato, sottoposto a controllo perché sorpreso in zona porto a Cattolica oltre l’orario del coprifuoco, dopo aver rifiutato di fornire le proprie generalità, ha assunto un atteggiamento minaccioso e violento nei confronti dei militari fino ad aggredirli fisicamente, costringendo i due carabinieri ad ammanettarlo e a dichiararlo in arresto per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane è stato quindi condotto in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo di lunedì.

Inoltre, sono stati deferiti in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio:

–        un17enne residente a Riccione ed i suoi due amici di 19 e 20 anni, anch’essi riccionesi, sorpresi dai militari del NOR – sezione operativa, appartati all’interno di un parcheggio, intenti a confezionare della sostanza stupefacente. Nel corso del controllo sono stati rinvenuti complessivi 23 grammi di marijuana, in parte già suddivisi in dosi, nonché  materiale per il confezionamento.

–        Due operai pregiudicati marocchini, classe ’92 e ’88, sorpresi dai militari di Saludecio in possesso di grammi 3 di hashish, suddivisi in dosi, nonché di materiale per il confezionamento e della somma contante di euro 1.300 in banconote di vario taglio, ritenuta provento dell’attività illecita.

Ancora, sono stati denunciati per il reato di furto aggravato:

–          Un 15enne incensurato residente ad Ancona, per essersi impossessato di un capo d’abbigliamento del valore di euro 100, in danno di un esercizio commerciale di viale Ceccarini. Il ragazzo è stato raggiunto e fermato da una pattuglia appiedata della Stazione di Riccione, intervenuta su segnalazione del titolare dell’attività. La refurtiva è stata recuperata e restituita all’avente diritto.

–      Due 15enni di Gemmano sono stai fermati, invece, dai militari della Stazione di Morciano di Romagna subito dopo aver asportato diversi generi alimentari in danno di un esercizio commerciale.

Sono state inoltre elevate sanzioni pecuniarie per le violazioni previste dal vigente d.p.c.m., per un importo complessivo di euro 2.400,00, nei confronti di 6 persone, residenti nel circondario, sorpresi sulla pubblica via, inottemperanti all’obbligo di permanenza domiciliare dopo le 23.

4  assuntori di stupefacenti sono stati segnalati alla competente autorità amministrativa poiché trovati in possesso, complessivamente, di gr. 0,4 di “cocaina”, gr.0,2 hashish e gr. 0,2 marijuana mentre due utenti della strada sono stati denunciati a piede libero per guida sotto l’effetto di alcol ed è stata loro ritirata la patente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.