Quantcast

Raffaella Carrà: l’infanzia a Bellaria tra il bar del padre e la gelateria della nonna

Più informazioni su

L’infanzia di Raffaella Carrà, morta ieri 5 luglio, improvvisamente, dopo una malattia, è legata alla Romagna: come riporta una nota dell’Ansa,  la Carrà, nata a Bologna, ha trascorso i primi anni di vita a Bellaria, località balneare passata poi alla provincia di Rimini in cui il padre gestiva un bar e la nonna una gelateria.

Lì ha vissuto fino all’età di 10 anni: nel 2019 poi è morta Nadia Masacci, sua cugina, che a Bellaria era titolare di una storica boutique, morte che aveva duramente colpito la conduttrice che era rimasta legata ai ricordi d’infanzia. Nel 2010 Bellaria dedicò alla Carrà il festival ‘Milleluci’ con spettacoli, incontri e una mostra degli abiti indossati dall’artista in alcuni suoi spettacoli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.