Quantcast

Cattolica, un 23enne arrestato per rapina. Riccione, 17enne beccato a rubare una catenina d’oro

Più informazioni su

Nel tardo pomeriggio di ieri, i carabinieri di Cattolica hanno tratto in arresto un cittadino rumeno accusato di rapina in danno di un esercente del luogo. In particolare, i carabinieri sono intervenuti nella via Libertà di Cattolica perché T.G., pregiudicato rumeno 23enne, dopo essere entrato all’interno del negozio ed essersi aggirato tra le corsie, aveva rapinato il titolare dell’esercizio commerciale dello smartphone e di un tablet, dandosi alla fuga. La vittima si è quindi messa all’inseguimento del malvivente per le vie cittadine, riuscendo a raggiungerlo ed ingaggiando una colluttazione che si è conclusa con l’immediato intervento dei militari dell’Arma. Dopo aver restituito la refurtiva al legittimo proprietario ed espletate le formalità di rito, i carabinieri hanno dichiarato in stato di arresto il 23 enne che, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato associato al carcere di Rimini, in attesa di giudizio. Per la vittima, invece, solo qualche contusione e lievi lesioni.

RICCIONE: RUBA UNA COLLANINA D’ORO. TURISTA DENUNCIATO DAI CARABINIERI

Nella notte appena trascorsa, i Carabinieri della Sezione Radiomobile del NOR di Riccione hanno deferito in stato di libertà un giovanissimo per il furto di una collanina d’oro perpetrato nella notte in danno di un turista minorenne, originario del piacentino. Dopo aver ricevuto la richiesta d’aiuto al 112 da parte della vittima, le Gazzelle dell’Arma sono accorse in zona Marano dove, ricevuta una descrizione dell’autore del furto, si sono subito messe alla ricerca del malvivente. L’attività dei Carabinieri non è stata vana: infatti sono riusciti a rintracciare in pochissimo tempo e bloccare l’autore del furto, il quale è risultato essere un minore altoatesino in vacanza a Riccione.

Questi, condotto in caserma, dopo un controllo non è stato trovato in possesso della refurtiva, probabilmente ceduta a qualche amico nel corso della fuga. Tanto, però, non è bastato ad evitargli la denuncia. Infatti il 17enne è stato deferito all’autorità giudiziaria dei minori di Bologna.

MISANO ADRIATICO: IN OSPEDALE DOPO UNA SCAZZOTTATA

Alle prime luci dell’alba, i carabinieri della Stazione di Misano Adriatico sono intervenuti in via Camilluccia poiché era stata segnalata la presenza di un giovane agonizzante sulla strada. Immediatamente giunti sul posto, i militari hanno appreso che la vittima, un giovane senegalese residente nel pesarese, classe 95, dopo aver trascorso la serata in un noto locale del luogo, era stato aggredito da un gruppo di coetanei connazionali per motivi tutt’ora al vaglio degli inquirenti.

A seguito dei colpi ricevuti, il giovane ha battuto la testa al suolo riportando un grave trauma commotivo, che ha costretto gli operatori del 118 intervenuti immediatamente sul posto, a richiederne il trasferimento d’urgenza a Cesena a mezzo ambulanza. Le sue condizioni sono stabili e non versa in pericolo di vita. Nel frattempo, i carabinieri hanno avviato le indagini al fine di identificare ed ascoltare tutti i componenti della comitiva della vittima e del gruppo di rivali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.