Quantcast

“Si cerca tutto fare, solo italiani” l’annuncio della trattoria che scatena la bufera. I gestori: “Ci scusiamo”

Cgil condanna: "Sacche di resistenza xenofoba e razzista"

Più informazioni su

“Si cerca aiuto cucina, tutto fare (solo italiani)”. È questo l’annuncio di lavoro della trattoria “Chi Sfighed” di Rimini pubblicato su Facebook nei giorni scorsi e che ha scatenato una bufera sui social e l’indignazione della Cgil. “Sacche di resistenza xenofoba e razzista” commentano dal sindacato. La notizia è riportata da Il Resto del Carlino, in edicola oggi, 19 novembre. Travolti dai commenti negativi, i gestori del ristorante hanno subito rimosso l’annuncio e pubblicato le loro scuse, modificando la richiesta di lavoro. “Ci siamo espressi male, volevamo specificare che conoscesse l’italiano. Siamo addolorati” spiegano dalla trattoria.

“C’è voluto quasi un giorno e tanti commenti contrari – dichiara la segretaria della Cgil, Isabella Pavolucci – per convincere i gestori a rimuovere quell’annuncio. È importante ribadire alcuni principi e cioè la infinità di leggi, direttive e circolari, anche europee, che condannano simili discriminazioni, per non parlare poi della Costituzione”.

“Sono addolorata, – commenta Gabriella Pazzini della trattoria – non è una discriminazione. Mi sono espressa male, siamo stati fraintesi. È solo un problema di lingua, durante il servizio veloce non ci si capisce bene. Ci serve un aiuto in cucina che sappia l’italiano. Non ho nulla contro gli stranieri, siamo tutti uguali”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.