Quantcast

Aggredito di ritorno dal lavoro da un giovanissimo rapinatore a Riccione

Più informazioni su

Alle prime ore del 24 maggio i Carabinieri del N.O.R. – Sezione Radiomobile della Compagnia di Riccione sono intervenuti nei pressi della locale stazione ferroviaria dove, poco prima, un cittadino di origini bengalesi, che stava rientrando a casa al termine del proprio turno di lavoro, sarebbe stato aggredito da un giovane di origini tunisine.

In particolare, l’uomo ha raccontato di essere stato avvicinato dal ragazzo con la richiesta di prestargli dei soldi e, al rifiuto, di essere stato improvvisamente colpito al volto con un pugno. Il malcapitato, finito a terra, è riuscito ad evitare che gli fosse comunque sottratto il portafoglio e a dare l’allarme. Quindi i Carabinieri, ricevuta una sommaria descrizione dell’autore del fatto, hanno perlustrato immediatamente la zona, rintracciando poco dopo il giovane fermato, verosimilmente autore dell’aggressione, nascosto all’interno della stazione ferroviaria.

Il minore è stato successivamente condotto in caserma insieme all’intera comitiva di giovanissimi con cui si trovava per essere identificati e affidati, tramite servizi sociali, ad alcune comunità del territorio, da dove – per come è emerso nel corso degli accertamenti – il gruppo si era precedentemente allontanato. Anche nei loro confronti si sta verificando se sono stati coinvolti in altri episodi simili.

L’autore presunto della tentata rapina è stato quindi denunciato in stato di libertà, mentre la vittima se l’è cavata con alcuni giorni di prognosi.

I Carabinieri segnalano l’ulteriore intensificazione dei servizi preventivi e di contrasto sul territorio ai fenomeni di microcriminalità da parte dell’Arma dei Carabinieri in tutta la provincia, conseguenti in parte all’arrivo dei primi 5 uomini di rinforzo inviati a Riccione dal Comando regionale dell’Emilia Romagna, ai quali se ne aggiungeranno 13 nei prossimi giorni.

Il loro arrivo permetterà, in attesa dell’assegnazione dei cospicui contingenti estivi, di dare avvio a straordinari servizi di controllo del territorio, concentrati soprattutto sul litorale costiero ed alle fermate di autobus e treni.

Confermano, infine, l’avvio dell’utilizzo del TASER da parte delle Sezioni Radiomobile dei Nuclei Operativi di Riccione (23 maggio) e di Rimini e Novafeltria (1 giugno).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.