Quantcast

Bagnini di Salvataggio di Rimini: “Spiagge piene. Il servizio dovrebbe essere attivo già da metà maggio”

L’Associazione Marinai di Salvataggio della provincia di Rimini, a seguito del decesso avvenuto lunedì 23 maggio presso la spiaggia numero 44 di Bellaria, ritiene opportuno rammentare alla cittadinanza tutta ed ai bagnanti che già numerosi affollano le spiagge della provincia che il Servizio di Salvataggio non è regolarmente attivo.

“Riteniamo sia necessaria un’attenta riflessione ed una presa coscienza da parte delle amministrazioni comunali e regionali così come delle cooperative di gestione private che, nonostante gli svariati tentativi di dialogo e concertazione sulla scelta di attivare il servizio pubblico essenziale di salvataggio in mare, continuano a mettere a repentaglio l’incolumità dei bagnanti ostinandosi, con logiche di risparmio, a mantenere la “legge“ dell’elioterapia” dichiarano dall’Associazione Salvataggio riminese.

“Il mare in questi giorni è affollato di persone accorse a godere del meteo già estivo ed è assolutamente grave, a maggior ragione nella provincia di Rimini dove da sempre l’eccellenza del turismo viene perseguita e pubblicizzata, non avere il Servizio di Salvataggio attivo già da metà maggio, come peraltro avviene in altre spiagge italiane limitrofe” sottolineano.

“Il decesso della turista deve fare riflettere le amministrazioni e l’opinione pubblica su questa forma di negligenza da parte degli organi politici e sull’ascolto delle proposte messe in campo dai marinai di salvataggio per migliorare la gestione di questo servizio pubblico essenziale” proseguono dall’Associazione, sottolineando che “un segnale che dovrebbe arrivare anche all’associazione albergatori che non può non garantire sicurezza in mare ai propri clienti in questi giorni di maggio e settembre, a fronte di affluenze in netto trend di crescita negli ultimi 3 anni”.

“Un problema che riguarda tutti e nessuno escluso perché “la Sicurezza non ha nemici” concludono

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.