Macabro ritrovamento in un dirupo sull’Appennino forlivese: cadavere di un 55enne con la testa mozzata

Ansa E-R riporta che nella tarda serata del 22 giugno è stato trovato sull’Appennino forlivese in un dirupo a Ca’ Seggio di Civitella di Romagna un cadavere senza testa. Si tratta di Franco Severi, agricoltore di 55 anni, che abitava poco lontano dal luogo del ritrovamento. A trovare il corpo dell’uomo senza vita è stato un conoscente, insospettito dal mancato arrivo del 55enne e dal fatto che non otteneva risposta alle sue chiamate via telefono. Il malcapitato ha provato a bussare alla porta dell’abitazione e a chiamare l’uomo ma, non ottenendo risposta, s’è addentrato in una ricerca più approfondita.

Nei pressi di un profondo dirupo nelle vicinanze, circa a metà della ripida discesa, l’uomo ha poi ritrovato il corpo senza vita del 55eene bloccato dai rovi. Ad una prima sommaria ricognizione sul cadavere, la morte risalirebbe a 24-48 ore fa e non è stata trovata la testa dell’uomo. È stata disposta l’autopsia.

Sul posto, oltre al personale sanitario del 118, anche Carabinieri, Vigili del Fuoco e il magistrato di turno per coordinare le indagini. Il corpo di Severi potrebbe essere stato gettato nel dirupo successivamente alla sua morte, tesi che sarebbe avvalorata dalla mancanza di sangue rappreso accanto al cadavere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.