Maxi rissa a Riccione all’uscita dal locale, residenti spaventati: 11 ragazzi nei guai, tra cui 5 minorenni

Più informazioni su

Nella mattinata di ieri, al termine degli accertamenti di rito, i Carabinieri del N.O.R. – Sezione Radiomobile della Compagnia di Riccione hanno deferito in stato di libertà 11 persone, tra cui 5 minori, ritenuti responsabili del reato di rissa.

In particolare, alle prime ore della mattinata di mercoledì 3 agosto, i militari sono intervenuti in viale Umbria a Riccione, allertati da numerose chiamate pervenute al numero di emergenza 112 da parte di residenti della zona, spaventati da un gran parapiglia.

Al loro arrivo, i carabinieri hanno riscontrato la presenza dei due gruppi rivali, intenti ad affrontarsi al culmine di una banale discussione, nata all’uscita di un locale, verosimilmente da qualche sguardo e qualche parola di troppo. Quindi, separate le fazioni antagoniste, i militari hanno accompagnato tutti in caserma, giovani e giovanissimi, ragazzi e ragazze: in tre hanno dovuto fare ricorso alle cure sanitarie per medicare piccole ferite.

Una volta completate le operazioni di identificazione i membri dei due gruppi, i sei maggiorenni sono stato denunciati alle competenti Autorità Giudiziaria di Rimini e gli altri alla Procura della Repubblica per i minori di Bologna, per l’ipotesi di reato di rissa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.