Fellini100. La grande festa in piazza apre le celebrazioni fotogallery

Più informazioni su

Tra circo classico e contemporaneo, danzatori aerei e funamboli, figure felliniane e angeli, è entrato nel vivo il programma della grande festa dedicata da Rimini a Federico Fellini. Lunedì 20 gennaio, a un secolo esatto dalla nascita del regista riminese, la città ha omaggiato il concittadino con una meravigliosa festa in piazza.

Quest’oggi, martedì 21 gennaio gli eventi per celebrare il compleanno del Maestro proseguono con Il sapore dei sogni.
Una speciale Brigata di cuochi assortita dall’ideatore della serata Fausto Fratti e composta da maestri del cibo del calibro di Corrado Assenza, Luigi Taglienti, Giuseppe Iannotti, Luigi Sartini, Riccardo Agostini, Gianpaolo Raschi, Lorenzo Cagnoli, Silvio Di Donna, darà un sapore ai sogni del grande regista. Una musica magica e ammaliatrice richiamerà gli ospiti del Teatro Galli per portarli in un percorso culinario dove i sogni del grande regista, fra rievocazioni, memoria e citazioni dai classici della cucina italiana, renderanno omaggio ai gusti dell’insigne concittadino, miscelando musica, flash cinematografici, piatti allusivi e preparazioni  ispirate. Si inizia con un aperitivo alle 20 accompagnati dai personaggi del Circo Fellini interpretati da attori della Filodrammatica Lele Marini, per finire con una cena predisposta per 150 ospiti nell’elegante sala Ressi del Teatro Galli, con in sottofondo le musiche di Nino Rota interpretate dal Trio Musicale Ariminum.

Attesissimo anche l’appuntamento di mercoledì 22 gennaio, quando al Teatro Galli arriverà Daniel Pennac per una lettura teatrale ispirato al libro appena pubblicato da Feltrinelli Editore, La legge del sognatore, che è un grande omaggio a Federico Fellini. Un libro che diventa spettacolo, grazie ad una produzione firmata Compagnie MIA – Il Funaro, in coproduzione con Intesa Sanpaolo e in un adattamento di Clara Bauer e Daniel Pennac con la regia di Clara Bauer.
La legge del sognatore è ispirato dall’antica passione di Pennac per un maestro del cinema italiano che con il sogno ha dialogato tutta la vita. Un enorme teatro in cui va in scena una meravigliosa rappresentazione della vita. “Il progetto teatrale sulla risurrezione di Fellini è la cosa più reale di tutta questa storia. Dopo averlo sognato, non solo l’ho ideato, ma l’ho raccontato agli attori della nostra troupe, alla nostra banda italiana del Funaro e alla direzione del Piccolo Teatro di Milano”. In scena insieme a Daniel Pennac ci sono Pako Ioffredo, Demi Licata e Gaetano Lucido, mentre le musiche originali sono di Alice Loup.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RiminiNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.